www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 

 
   

 

Gli altri approfondimenti:


I nostri banner

Approfondimenti

 
   
  Scritture contabili contratto di leasing - quali scritture occorre rilevare in partita doppia, da parte dell'utilizzatore di beni in leasing, in caso di metodo patrimoniale

 

 

 
 
 
Aggiornato al 14.12.2015

 

 

 

I principi contabili nazionali prevedono la rilevazione delle operazioni in leasing con il metodo patrimoniale.

 

Con tale metodo, l’impresa conduttrice, che utilizza i beni in leasing, rileva:

  • nel Conto economico i canoni di locazione di competenza dell’esercizio;

  • tra i conti d’ordine, qualora siano significativi, gli impegni assunti relativi al contratto stipulato.

 

Vediamo le scritture da redigere in partita doppia, attraverso l’impiego di un esempio.

 

Esempio:

un’azienda stipula un contratto di leasing di un macchinario, in data 01 settembre 2008. Il contratto prevede il pagamento di un valore iniziale di 5.000 euro, 8 canoni trimestrali di 4.000 euro di cui il primo da regolare insieme al versamento iniziale.

I valori sopra indicati sono al netto di IVA.

 

In data 1/9 occorre rilevare, nel sistema degli impegni, la stipula del contratto di leasing:

 

 

Beni in leasing

a

Creditori c/ leasing

 

37.000

 

L’importo da indicare è stato così determinato: 4.000 euro di canone trimestrale x 8 canoni + 5.000 euro di valore iniziale  = 37.000

 

La prima fattura emessa dalla società di leasing comprenderà il valore iniziale (5.000) e il primo canone trimestrale (4.000). Sul totale (5.000) viene applicata l’IVA (5.000 x 20%= 1.000).

 

La fattura deve essere rilevata nel modo seguente:

 

Diversi

a

Debiti v/fornitori

 

10.000

Canoni di leasing

 

 

9.000

 

IVA su acquisti

 

 

1.000

 

 

Contemporaneamente occorre ridurre l’importo dell’impegno assunto nel sistema degli impegni, con la scrittura:

 

Creditori c/leasing

a

Beni in leasing

 

9.000

 

 

A dicembre l’impresa riceverà la fattura relativa al secondo canone e procederà ad effettuare le seguenti registrazioni:

 

Diversi

a

Debiti v/fornitori

 

4.800

Canoni di leasing

 

 

4.000

 

IVA su acquisti

 

 

800

 

 

               

Ancora una volta occorre ridurre l’importo dell’impegno assunto nel sistema degli impegni. La scrittura sarà la seguente:

 

Creditori c/leasing

a

Beni in leasing

 

4.000

 

 

Al 31/12, occorre procedere alle scritture di assestamento e, in particolare, occorrerà rinviare al futuro esercizio quella parte di costo che ha già avuto la sua manifestazione finanziaria, ma che non è di competenza dell’esercizio. Pertanto occorrerà rilevare un risconto attivo per il periodo che va dal 1° gennaio al 28 febbraio. Ecco la scrittura:

 

Risconto attivo

a

Canoni di leasing

 

2.666

 

L’importo del risconto è stato così determinato: rata trimestrale (4.000/3 mesi) x 2 mesi = 2.666

 

In bilancio, pertanto, si avrà:

  • nel Conto economico i canoni di leasing di competenza dell’esercizio. Nel nostro esempio essi ammontano a 11.666;

  • fino ai bilancio 2015, nello Stato patrimoniale, tra i conti d’ordine andava indicato il valore residuo del contratto (24.000 euro). A partire dai bilanci 2016 i conti d'ordine non vanno più indicati in calce allo Stato patrimoniale, ma tale informazione dovrà essere fornita in Nota integrativa.

 

 
 

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Bilanci 2016

Deducibilità canoni di leasing 2014

Canoni leasing professionisti

Canoni leasing  e IRAP

Deducibilità canoni di leasing

Canoni di leasing deducibili - esempi

Leasing professionisti

Leasing finanziario: elementi che lo caratterizzano

Beni in leasing: esposizione in bilancio

Leasing finanziario: nozione

Beni in leasing: valore da iscrivere in bilancio e calcolo quote di ammortamento

Beni concessi in leasing - ammortamento del locatore

Locazione finanziaria - scritture in partita doppia

Furto di beni in leasing

Leasing operativo e finanziario - regole per locatario

Deducibilità canoni di leasing

Deducibilità fiscale maxi-canone

Deducibilità canoni di leasing auto

Valore di riscatto

Conti d'ordine

Esempi conti d'ordine


   

Visualizza gli altri approfondimenti 

 
 
 

 
 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681