www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 

 

 
   

 

Gli altri approfondimenti:

 

I nostri banner

Approfondimenti

 
   
  Beni in leasing - Valore da iscrivere in bilancio e calcolo delle quote di ammortamento

 

 

 
 

 
Approfondimento del 03.05.2008

 

Per le imprese che redigono il bilancio applicando le norme del Codice civile e i principi contabili nazionali,  le immobilizzazioni concesse in leasing devono essere iscritte nel bilancio del locatore secondo i consueti criteri, ovvero quello del costo di acquisto o produzione tenendo conto anche del tipo di bene che forma oggetto del contratto. Anche le regole per il calcolo dell’ammortamento, nel caso di  immobilizzazioni di durata limitata, sono quelle generali, ovvero l’immobilizzazione deve essere ammortizzata tenendo conto della residua possibilità di utilizzazione del bene.

 

Diverso è quanto previsto dagli IAS. Il locatario deve iscrivere i beni oggetto di leasing finanziario tra le immobilizzazioni in base al fair value. Va utilizzato invece, il valore attuale dei pagamenti minimi dovuti, determinato usando il tasso di interesse implicito nel leasing, nel caso in cui esso sia inferiore rispetto al fair value.

Per pagamenti minimi si devono intendere:

·    

  • la parte del bene locato garantita dal locatore o da un terzo;

  • il prezzo di riscatto concordato, qualora vi sia una ragionevole certezza circa l’esercizio dell’opzione.

 

Non vanno inclusi, invece, i canoni sottoposti a condizione, i costi per servizi (manutenzione, riparazione) e imposte (esempio: ICI) rimborsabili al locatore durante il contratto.

 

 

Il valore iscritto in bilancio deve essere ammortizzato secondo le regole generali previste nello IAS 16 e nello IAS 38. Se non si può prevedere con ragionevole certezza che il locatario riscatterà il bene al termine del contratto l’ammortamento va effettuato in base al periodo più breve tra la vita utile del bene e la durata del contratto.

I beni oggetto di leasing devono essere svalutati in caso di perdite di valore.

 
   

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Deducibilità canoni di leasing 2014

Canoni leasing professionisti

Canoni leasing  e IRAP

Deducibilità canoni di leasing

Canoni di leasing deducibili - esempi

Leasing professionisti

Leasing finanziario: metodo patrimoniale e metodo finanziario

Leasing finanziario: definizione

Leasing finanziario: nozione

Beni in leasing: esposizione in bilancio

Beni concessi in leasing - ammortamento del locatore

Scritture contabili contratto di leasing

Locazione finanziaria - scritture in partita doppia

Furto di beni in leasing

Leasing operativo e finanziario - regole per locatario

Deducibilità canoni di leasing

Deducibilità canoni di leasing auto

Deducibilità fiscale maxi-canone

Valore di riscatto


 
   

Visualizza gli altri approfondimenti   

 
   

 
 
 
 

 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681