CANONI DI LEASING DEDUCIBILI

ALCUNI ESEMPI DI CALCOLO DEL CANONE DI LEASING DEDUCIBILE

Aggiornato al 11.02.2013
Per le regole di deducibilità dei canoni di leasing relativi a contratti stipulati dopo l’1/1/2014 si veda Deducibilità canoni di leasing 2014 .

Vediamo, attraverso alcuni esempi, come è possibile effettuare il calcolo dei canoni di leasing deducibili ai fini IRPEF o IRES da parte delle imprese.


La regola generale, applicabile ai contratti conclusi a partire dal 29/4/2012 è che non ha alcuna importanza la durata del contratto di locazione finanziaria, mentre i canoni sono deducibili:

  • nel caso di beni mobili (esclusi i veicoli): per un periodo non inferiore a 2/3 del periodo di ammortamento fiscale;
  • per i beni immobili: per un periodo non inferiore a 2/3 del periodo di ammortamento fiscale.

    Se applicando tale regola si ha un risultato inferiore a undici anni, ovvero, superiore a diciotto anni, la deduzione è ammessa per un periodo, rispettivamente, non inferiore a 11 anni, ovvero, pari almeno a 18 anni;

  • per gli autoveicoli (ad eccezione dei veicoli esclusivamente strumentali, dei veicoli adibiti ad uso pubblico, dei veicoli dati in uso ai dipendenti per la maggior parte del periodo di imposta): per un periodo non inferiore a 4 anni.


Esempio 1 -
DURATA DEL CONTRATTO UGUALE O MAGGIORE RISPETTO AI 2/3 DELL’AMMORTAMENTO FISCALE

La Alfa Srl stipula, il primo giorno dell’anno, un contratto di leasing finanziario relativo ad alcuni computer.
Durata del contratto 4 anni.
Coefficiente di ammortamento: 20%.
Periodo di ammortamento fiscale: 5 anni (100 : 20).
Canoni complessivi: 50.400 euro.

La durata del contratto è di 4 anni.

Il periodo di ammortamento fiscale è di 5 anni. I 2/3 del periodo dell’ammortamento fiscale sono pari a 3 anni e 4 mesi ( 5 anni x 12 mesi = 60 mesi - 60 x 2/3 = 40 mesi - 40 mesi : 12 mesi = 3 anni e 4 mesi).

I canoni di leasing di competenza di ciascun esercizio ammontano a 12.600 euro (50.400 : 4).

I canoni di leasing deducibili per ciascuno dei quattro esercizi è pari a 12.600 euro.


Canoni di leasing deducibili


Esempio 2 -
DURATA DEL CONTRATTO INFERIORE RISPETTO AI 2/3 DELL’AMMORTAMENTO FISCALE

La Alfa Srl stipula, il primo giorno dell’anno, un contratto di leasing finanziario relativo ad alcuni computer.
Durata del contratto 3 anni.
Coefficiente di ammortamento: 20%.
Periodo di ammortamento fiscale: 5 anni (100 : 20).
Canoni complessivi: 49.050 euro.

La durata del contratto è di 3 anni.

Il periodo di ammortamento fiscale è di 5 anni. I 2/3 del periodo di ammortamento fiscale sono pari a 3 anni e 4 mesi (5 anni x 12 mesi = 60 mesi - 60 x 2/3 = 40 mesi - 40 mesi : 12 mesi = 3 anni e 4 mesi).

I canoni di leasing di competenza di ciascun esercizio ammontano a 16.350 euro (49.050 : 3).

I canoni di leasing deducibili sono determinati considerando un periodo di 3 anni e 4 mesi.

Pertanto si avrà:

49.050 : 40 mesi = 1.226,25 canone mensile deducibile
1.226,25 x 12 mesi = 14.714 canone annuo deducibile
14.703 x 4 mesi = 4.905 canone deducibile per gli ultimi 4 mesi


Canoni di leasing deducibili

In questo secondo caso si potrebbe procedere anche in un modo diverso, ovvero distinguendo la quota interessi dalla quota capitale e deducendo:

  • la quota interessi del canone annuo in base alla durata del contratto;
  • la quota capitale del canone annuo in base ai 2/3 del periodo di ammortamento.

Questa soluzione viene suggerita dalla Circolare Assonime n.14/2012.


Ecco come andrebbe applicata al caso precedente supponendo che dei canoni complessivi pari a 49.050:

  • 5.050 euro sono la quota interesse;
  • 45.000 euro sono la quota capitale.


La quota interessi (5.050) viene ripartita su 3 esercizi, essendo di 3 anni la durata del contratto. Quindi:

5.050 : 3 = 1.683 - quota interessi fiscalmente deducibile in ogni esercizio

La quota capitale (45.000) viene ripartita su 40 mesi. Quindi:

45.000 : 40 mesi = 1.125 quota capitale mensile deducibile
1.125 x 12 mesi = 13.500 quota capitale annualmente deducibile
1.125 x 4 mesi = 4.500 quota capitale deducibile per gli ultimi 4 mesi



Canoni di leasing deducibili

Si rammenta, infine, che nel caso di soggetti IRES, la deducibilità degli interessi passivi impliciti desunti dal contratto è soggetta anche alle regole contenute nell’art.96 del TUIR.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net