www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 

 
   

 

Gli altri approfondimenti:


I nostri banner

Approfondimenti

 
   
  Minusvalenze autovetture - come si determina la minusvalenza fiscalmente deducibile in caso di cessione di auto aziendali - di Carmine Giampietro

 

 

 
 
 

Approfondimento del 13.10.2011

 

La minusvalenza non è altro che il minor valore conseguito dalla vendita di un bene strumentale rispetto al suo valore contabile.

Quest’ultimo è rappresentato dalla differenza tra il costo di acquisto del bene e il fondo ammortamento accantonato.

 

La minusvalenza contabile, tuttavia, non coincide sempre con quella fiscalmente deducibile. Ciò capita, ad esempio, nel caso di auto aziendali qualora le quote di ammortamento fiscalmente dedotte non coincidono con il valore delle quote di ammortamento calcolate contabilmente.

Infatti, nel calcolo delle quote di ammortamento fiscalmente deducibili non si tiene conto della parte di costo di acquisto che eccede 18.075,99 euro.

 

 

Esempio 1:

nella contabilità dell’azienda Alfa Srl figura un auto aziendale del costo storico di 15.000 euro. Il relativo fondo ammortamento ammonta a 9.375 euro.

L’auto viene ceduta ad un valore di 5.000 euro + IVA.

 

 

La minusvalenza contabile va così determinata:

 

Valore contabile del bene: Costo storico 15.000 – Fondo ammortamento 9.375 = 5.625

Minusvalenza: Valore contabile 5.625 - Prezzo di vendita (al netto dell’IVA) 5.000 = 625.

 

La minusvalenza contabile determinata rappresenta anche la minusvalenza fiscalmente deducibile dato che il costo del bene non supera il valore di 18.075,99.

 

 

Esempio 2:

nella contabilità dell’azienda Alfa Srl figura un auto aziendale del costo storico di 20.000 euro. Il relativo fondo ammortamento ammonta a 12.500 euro.

L’auto viene ceduta ad un valore di 7.000 euro + IVA.

 

 

La minusvalenza contabile va così determinata:

 

Valore contabile del bene: Costo storico 20.000 – Fondo ammortamento 12.500 = 7.500

Minusvalenza: Valore contabile 7.500 - Prezzo di vendita (al netto dell’IVA) 7.000 = 500.

 

In questo caso la minusvalenza contabile determinata non rappresenta anche la minusvalenza fiscalmente deducibile: quest’ultima va determinata tenendo conto che il costo del bene supera il valore di 18.075,99.

 

Pertanto la minusvalenza deducibile sarà determinata come prodotto della minusvalenza  contabile per il rapporto tra l’ammortamento fiscalmente dedotto e l’ammortamento complessivo.

 

Immaginiamo che l’ammortamento fiscalmente dedotto ammonti a 4.519 euro.

 

Avremo:

 

Minusvalenza deducibile: Minusvalenza contabile x (Ammortamento fiscalmente dedotto/ Ammortamento complessivo) = 500 x (4.519/ 12.500) = 180,76.

 

 
   

Gli altri approfondimenti sull'argomento: 

Deducibilità costi auto

Acquisto di autoveicoli

Ammortamento autovetture

Ammortamento auto rappresentanti

Plusvalenze autovetture

Autoveicoli aziendali - deducibilità dei costi

IVA autoveicoli

IVA a auto

Auto messe a disposizione del dipendente

Deducibilità leasig auto

Uso gratuito autovetture

Autoveicoli

Plusvalenze e minusvalenze

Minusvalenze patrimoniali - scritture contabili

Plusvalenze e minusvalenze - collocazione in bilancio

Componenti straordinari di reddito

Vendita auto usata

Detraibilità IVA auto

IVA - vendita auto usata

Calcolo IVA - vendita auto usata

Rivendita autoveicolo aziendale

Fringe benefit dipendenti

Calcolo fringe benefit auto dipendenti

Auto aziendale: uso promiscuo

Veicoli concessi in uso ai dipendenti


 
 

Visualizza gli altri approfondimenti   

 
   
 
 

 
 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681