www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 

 
   

 

Gli altri approfondimenti:


I nostri banner

Approfondimenti

 
   
  Rivendita autoveicolo aziendale - le diverse casistiche che si possono presentare

 

 

 
 
 
Approfondimento del 27.09.2012

 

Supponiamo che un'azienda si trovi a rivendere un veicolo stradale a motore. Come si dovrÓ comportare per quanto concerne l'IVA?

Tutto dipende dal trattamento IVA riservato all'acquisto del veicolo.

Vediamo, insieme, i vari casi che si possono presentare:

  • L'auto venduta Ŕ stata precedentemente acquistata nuova da una concessionaria. L'IVA, all'atto dell'acquisto, Ŕ stata detratta parzialmente. In questo caso la base imponibile deve essere ridotta nella misura in cui Ŕ stata operata la detrazione (a tale proposito si veda Vendita auto usata).
  • L'auto venduta Ŕ stata precedentemente acquistata nuova da una concessionaria, ma l'IVA, all'atto dell'acquisto, non Ŕ stata detratta (si potrebbe trattare, ad esempio, di auto acquistate prima del 2000 - si veda a tale proposito DetraibilitÓ IVA auto). In questo caso la cessione del veicolo Ŕ esente in base a quanto disposto dall'art.10 del DPR 633/1972, comma 27-quinquies.
  • L'auto venduta Ŕ stata acquistata da un privato, quindi sull'acquisto non Ŕ stata pagata l'IVA. La successiva rivendita dell'auto Ŕ soggetta al regime del margine.
  • L'auto venduta Ŕ stata acquistata da un'impresa o da un professionista soggetti al regime dei contribuenti minimi, quindi sull'acquisto non Ŕ stata pagata l'IVA. La successiva rivendita dell'auto Ŕ soggetta al regime del margine.
  • L'auto venduta Ŕ stata acquistata da un'impresa o da un professionista soggetti al regime della franchigia. Anche in questo caso, sull'acquisto non Ŕ stata pagata l'IVA. La successiva rivendita dell'auto Ŕ soggetta al regime del margine.
  • L'auto venduta Ŕ stata acquistata usata da una concessionaria. L'acquisto Ŕ stato effettuato in regime del margine. La successiva rivendita Ŕ soggetta al regime del margine.
  • Relativamente all'acquisto dell'auto Ŕ stata presentata istanza di rimborso IVA. In questo caso si considera che l'impresa, al momento dell'acquisto, abbia detratto il 40% dell'IVA con la conseguenza che, al momento della vendita la base imponibile IVA sarÓ pari al 40% del prezzo pattuito. Tale regola non va applicata se l'istanza di rimborso Ŕ stata presentata solamente per le spese di impiego del veicolo (carburanti, lubrificanti, manutenzione e riparazione, ecc..): in questa ipotesi si applica una delle regole giÓ esaminate in precedenza.

 

 
   

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Vendita auto usata

DetraibilitÓ IVA auto

IVA - vendita auto usata

Calcolo IVA - vendita auto usata

DeducibilitÓ costi auto

Autoveicoli aziendali - deducibilitÓ costi

IVA e auto

IVA autoveicoli

Uso gratuito autovetture

Autoveicoli - esposizione in bilancio

Auto messe a disposizione del dipendente

DeducibilitÓ leasing auto

Acquisto di autoveicoli

Ammortamento autovetture

Ammortamento auto rappresentanti

Plusvalenze autovetture

Minusvalenze autovetture

Fringe benefit dipendenti

Calcolo fringe benefit auto dipendenti

Auto aziendale: uso promiscuo

Veicoli concessi in uso ai dipendenti


 
   

Visualizza gli altri approfondimenti   

 
   
 
 

 
 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilitÓ

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicitÓ. Non pu˛ pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non pu˛ essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681