POSIZIONE FINANZIARIA NETTA

COME RAPPRESENTARE GRAFICAMENTE LA POSIZIONE FINANZIARIA NETTA

Aggiornato al 11.01.2012

Nel caso in cui lo stato patrimoniale venga riclassificato secondo il criterio della pertinenza funzionale, uno dei margini di struttura che è possibile calcolare è rappresentato dalla posizione finanziaria netta.

Vediamo in cosa consiste questo margine e come può essere rappresentato graficamente.

Come sappiamo, la riclassificazione dello Stato patrimoniale in base al criterio funzionale raggruppa gli elementi attivi e passivi sulla base della loro partecipazione alla gestione caratteristica dell’impresa, a quella accessoria o a quella finanziaria.

Quindi, lo stato patrimoniale può essere rappresentato nel modo seguente:


Stato patrimoniale riclassificato

Graficamente possiamo rappresentare la situazione dell’impresa nel modo seguente:


Rappresentazione grafica dello stato patrimoniale riclassificato

La posizione finanziaria netta è data dalla differenza tra i debiti finanziari e liquidità e crediti finanziari.
Ovvero:


POSIZIONE FINANZIARIA NETTA
=
DEBITI FINANZIARI
-
LIQUIDITA’ E CREDITI FINANZIARI



Cambiando la disposizione nel grafico precedente possiamo individuare chiaramente qual’è l’area della posizione finanziaria netta (che indicheremo brevemente con PFN).


Posizione finanziaria netta

E’ evidente che tanto più è ampia la PFN maggiore è il ricorso a finanziamenti esterni.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net