SCORTE DI MAGAZZINO

OTTIMIZZARE GLI ACQUISTI E LE SCORTE DI MAGAZZINO

di www.best-control.it
Aggiornato al 26.06.2009

Le scorte generano necessità e costi di vario tipo:

  • necessità finanziarie per il capitale investito. L’importo speso per le scorte potrebbe essere utilizzato per finanziare altre attività;
  • oneri finanziari. L’acquisto di materiali, sino al loro utilizzo, rappresentano una forma di investimento anche se temporaneo. Per il periodo in cui questi materiali restano nel magazzino generano oneri finanziari, infatti in tale periodo il finanziamento esterno risulta più elevato. Scorte di 100 con un costo del denaro del 10% generano oneri finanziari nell’anno per 10.
  • costi di stoccaggio, ovvero costi per l’affitto del magazzino, assicurazioni e gli oneri accessori anche amministrativi;
  • obsolescenza dei materiali e dei prodotti, con svalutazioni o vendite senza margine.

Poiché tali costi crescono con il livello delle scorte, ne deriva la necessità di ridurre il loro livello compatibilmente con le esigenze della produzione ed in conseguenza del tempo di riordino dai fornitori.

La riduzione delle scorte deve comunque tener presente dei rischi in cui si potrebbe incorrere:

  • rischio di non poter soddisfare in tempo la domanda dei clienti;
  • rischio di produzione ferma per mancanza di materie prime.

Per ottimizzare il livello degli acquisti, e quindi delle scorte, si possono adottare i seguenti strumenti:


PIANIFICARE E CONTROLLATE IL LIVELLO DELLE SCORTE

Per ogni materiale rilevate la giacenza ad esempio mensilmente. I sistemi di controllo inventariali hanno come scopo di:

  • determinare il livello minimo e massimo delle scorte;
  • fornire informazioni sulla loro movimentazione;
  • segnalare quando un singolo articolo supera il livello minimo o massimo.

Definite, tenendo conto del tempo di riapprovvigionamento dal fornitore, quale giacenza minima è necessaria.


PIANIFICARE GLI ACQUISTI

Per pianificare gli acquisti è necessario definire il budget delle vendite; con il budget delle vendite si calcolerà il budget della produzione e quindi le necessità di materiali per la produzione, tenendo conto delle scorte esistenti e di quelle desiderate.

In tale programma si devono conciliare diverse esigenze:

  • minimizzare il livello delle scorte;
  • stabilizzare la produzione.

Entrambi gli obiettivi sono importanti, anche se in conflitto. La soluzione adottata consisterà in definitiva in un compromesso che possa soddisfare entrambe le necessità.


Pianificazione degli acqusti


JUST-IN-TIME

Per ridurre il costo di gestione delle scorte, molte aziende hanno adottato il sistema just-in-time, nato nel settore della produzione automobilistica.

Le caratteristiche principali possono riassumersi nelle seguenti:

  • le aziende produttrici hanno un numero relativamente piccolo di fornitori con contratti a lungo termine e rapporti di reciproca fiducia;
  • i programmi di produzione sono resi disponibili via computer al fornitore affinché possa a sua volta programmare le consegne;
  • i fornitori consentono accessi alla produzione da parte del cliente affinché questo possa certificare la qualità del prodotto.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net