www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 

 
   

 

Gli altri approfondimenti:


I nostri banner

Approfondimenti

 
   
  Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti - un’analisi della specifica macro-categoria di bilancio

 

 

 
 
 

Approfondimento del 14.04.2007

 

Lo schema di Stato patrimoniale previsto dall’art.2424 del Codice civile per la generalità delle imprese, prevede l’indicazione, nell’attivo, di 4 macro-categorie:

 

A – Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti

B – Immobilizzazioni

C – Attivo circolante

D – Ratei e risconti attivi

 

Soffermiamoci sull’esame della prima di queste macro-categorie: i crediti verso soci per versamenti ancora dovuti.

 

Questa voce di bilancio accoglie i crediti vantati dalla società nei confronti dei soci per somme sottoscritte e non ancora versate.

 

Nelle società per azioni la sottoscrizione del capitale sociale da parte dei soci è effettuata con la scrittura:

 

Azionisti c/sottoscrizione       a       Capitale sociale

 

 

Il conto “Azionisti c/sottoscrizione” è un conto finanziario che accoglie i crediti vantati dalla società nei confronti dei soci per le somme sottoscritte e non ancora versate.

 

Questo conto è un conto di tipo sintetico. Mentre in contabilità generale ci si limita a rilevare il credito che la società vanta complessivamente nei confronti dei soci, nelle scritture elementari si procede ad intestare una scheda ad ogni socio rilevando, per ognuno, dati anagrafici, azioni possedute, importi sottoscritti e importi versati.

 

 

Le norme che disciplinano la costituzione della Spa (art.2342) prevedono che i soci debbano versare, contestualmente alla sottoscrizione, almeno il 25% dei conferimenti in denaro presso un istituto di credito (salvo nel caso in cui si tratti di costituzione con atto unilaterale, nel qual caso va versato l’intero ammontare dei conferimenti in denaro).

 

L’articolo con il quale si provvede a registrare tale versamento è il seguente:

 

Banca X c/c     a     Azionisti c/sottoscrizione

 

Se al momento della costituzione, i soci, oltre a versare il 25% dei conferimenti in denaro, hanno versato anche il restante 75% il conto “Azionisti c/sottoscrizione” risulterà chiuso. Pertanto, nel primo bilancio successivo alla sostituzione, non compariranno “Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti”.

 

In caso contrario sono gli amministratori che dovranno chiedere ai soci il versamento delle somme ancora dovute a mano a mano che se ne presenta l’esigenza finché tutto il capitale sottoscritto risulterà versato.

 

Nel momento in cui gli amministratori richiamano parte del capitale sottoscritto e non ancora versato si rileva la scrittura:

 

Azionisti c/decimi richiamati      a      Azionisti c/sottoscrizione

 

Gli amministratori fissano anche un termine entro il quale i decimi richiamati dovranno essere versati dai soci. Al momento del versamento dei decimi richiamati in Partita doppia si rileva:

 

Banca X c/c     a     Azionisti c/decimi richiamati

 

 

Come si può notare il conto “Azionisti c/decimi richiamati” è un conto finanziario transitorio che accoglie il credito della società nei confronti dei soci relativo alle somme già richiamate dagli amministratori che la società prevede di incassare in tempi brevi.

 

Le somme sottoscritte e non ancora richiamate compariranno ancora iscritte nel conto “Azionisti c/sottoscrizione” fino all’ultimo richiamo.

 

Le considerazioni fatte sin qui, ci portano ad affermare che i “Crediti verso soci per versamenti ancora dovuti” possono essere presenti in bilancio in due ipotesi distinte:

  • in presenza di somme sottoscritte e non ancora richiamate dagli amministrati;

  • in presenza di somme sottoscritte e già richiamate dagli amministratori, ma non ancora versate dai soci.

 

In bilancio può essere opportuno distinguere queste due situazioni in quanto, per i decimi già richiamati l’incasso avverrà in tempi brevi: quindi, si tratta di crediti che si prevede diventeranno esigibili in tempi brevi. Per le restanti somme sottoscritte e non ancora richiamate non è, invece, prevedibile il momento dell’incasso.

 

Per la stessa ragione può essere utile indicare in bilancio, i crediti già richiamati, per i quali sono scaduti i termini per il versamento, ma non sono stati ancora versati dai soci. 

 
   

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Capitale sociale minimo

Capitale sociale: check list di bilancio

Costituzione di srl: scritture in partita doppia

Costituzione di spa - scritture in partita doppia

Costituzione di una società in nome collettivo


 
 

Visualizza gli altri approfondimenti 

   
 
 

 
 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681