LIFO

CRITERI DI VALORIZZAZIONE DEGLI SCARICHI DI MAGAZZINO

Aggiornato al 06.12.2007

La contabilità di magazzino può essere tenuta:

  • a sole quantità;
  • a quantità e valori.

La contabilità di magazzino è tenuta a sole quantità quando rileva esclusivamente le quantità entrate e uscite di ciascuna merce, prodotto, materia prima, ecc..

Si parla di contabilità di magazzino a valori quando, oltre a rilevare le quantità entrate e uscite di un certo articolo, si rileva anche il loro valore.

Nel caso di contabilità a valori i carichi (cioè gli articoli in entrata) sono indicati in base al costo di acquisto (se si tratta di merci, materie prime, materiali di consumo, semilavorati acquistati da terzi) o al costo di produzione (se si tratta di prodotto finiti, o semilavorati ottenuti all’interno dell’impresa).

Più complessa si presenta la valorizzazione degli scarichi (cioè degli articoli in uscita) che può essere effettuata adottando vari criteri.

Uno di questi è il criterio LIFO, sigla che sta per Last In First Out, cioè l’ultimo entrato è il primo uscito.

Vediamo come possiamo esprimere tale concetto graficamente:


Criterio LIFO



Adottare questo criterio di valorizzazione degli scarichi significa valorizzare gli scarichi in base al valore di carico più recente.

Facciamo un esempio per comprendere meglio il concetto.

Ipotizziamo che l’impresa abbia, alla data x, la seguente situazione di magazzino relativa all’articolo A:


Valorizzazione degli scarichi di magazzino con il criterio LIFO


Ipotizziamo, ora, che in data 20/01 sia effettuata una vendita di 100 unità. Lo scarico verrà valorizzato in base al valore di carico dell’acquisto più recente, ovvero a 4,6. Pertanto avremo:


Valorizzazione degli scarichi di magazzino con il criterio LIFO


Supponiamo, ora, che la vendita effettuata in data 20/01 non ammonti a 100 unità, bensì a 300 unità. Lo scarico dovrebbe essere valorizzato per 200 unità in base al valore dell’ultima merce entrata in magazzino (ovvero 4,6) e per le restanti 100 unità in base al valore della penultima merce entrata in magazzino (ovvero 4,5). Questo perché, poiché la quantità venduta supera quella relativa all’ultimo acquisto effettuato si ipotizza di prelevare la parte restante dal precedente acquisto. Pertanto si avrebbe:


Valorizzazione degli scarichi di magazzino con il criterio LIFO


Allo stesso modo se ipotizziamo che la vendita effettuata in data 20/01 ammonti a 400 unità, avremo:


Valorizzazione degli scarichi di magazzino con il criterio LIFO


 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net