www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 

 

 
 
   

 

Gli altri approfondimenti:


 

I nostri banner


 

Approfondimenti

 
   
  I premi su acquisti in contabilità - le scritture di assestamento necessarie a rilevare a fine anno i premi su acquisti

 

 

 
 

 
Approfondimento del 04.09.2013

 

 

 

Normalmente i premi su acquisti quantitativi sono riconosciuti dal fornitore a fine anno.

Può accadere, allora, che alla chiusura dell'esercizio si debba ancora ricevere la nota credito del fornitore relativa al premio su acquisti riconosciuto alla propria azienda.

Il premio rappresenta comunque un componente di reddito di competenza dell'esercizio in corso e andrà dunque rilevato con un'opportuna scrittura di assestamento volta ad integrare i componenti di reddito di competenza non ancora registrati.

Vediamo quali scritture contabili occorre redigere alla fine dell'esercizio.

Esempio:

L'impresa Alfa Spa riconosce un premio di 300 euro ai clienti che nel corso dell'anno abbiano effettuato acquisti superiori a 20.000 euro.

Supponiamo che il cliente Rossi & C. snc abbia effettuato, dalla Alfa Spa,  acquisti per 35.000 euro nel corso di tutto l'anno. Alla fine dell'anno gli dovrà essere  riconosciuto il premio di 300 euro.

Non avendo ancora ricevuta la nota credito la ditta Rossi & C. snc, a fine anno, andrà ad effettuare la seguente scrittura di assestamento:

Fornitori c/premi da liquidare

a

Premi su acquisti di quantità

 

300

 

 

 

 

 

Nel momento in cui la ditta Rossi & C. snc riceve la nota credito dovrà effettuare una delle seguenti registrazioni, a seconda che la nota credito sia o meno comprensiva di IVA:

  • Nota credito comprensiva di IVA

Debiti verso fornitori

a

Diversi

 

363

 

a

Fornitori c/premi da liquidare

300

 

 

a

IVA ns/debito

63

 

 

 

 

 

 

  • Nota credito senza IVA

Debiti verso fornitori

a

Fornitori c/premi da liquidare

 

300   

 

Il conto Debiti v/fornitori va indicato nello Stato patrimoniale, tra i debiti alla voce D.7, mentre il conto Fornitori c/premi da liquidare va indicato tra le attività alla voce C.II.5, ovvero:

STATO PATRIMONIALE

ATTIVITA'

C)ATTIVO CIRCOLANTE

  II - CREDITI

        5 verso altri 

           fornitori c/premi da liquidare

 

PASSIVITA'

  D) Debiti

    7) debiti verso fornitori

 

I Premi su acquisti di quantità vanno portati, nel Conto economico, in diretta diminuzione dei costi della produzione, ovvero:

 

CONTO ECONOMICO

B) COSTI DELLA PRODUZIONE

  6) per materie prime, sussidiarie, di consumo, merci 

      costi di acquisto - premi su acquisti di quantità

 

 
   

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Scritture di assestamento

Sconti, abbuoni, premi

Abbuoni passivi

Sconti condizionati e incondizionati

Sconti in natura e _IVA

Sconti in natura e fatturazione

Sconto per pronta cassa

Sconti incondizionati

Sconti multipli

La politica degli sconti

Premi commerciali

Premi da fornitori

Premi su acquisti

I premi su vendite

Premi e IVA

Grande distribuzione e servizi promozionali

Sconti e premi nella grande distribuzione

Servizi promozionali nella grande distribuzione

Elenco dei servizi promozionali nella grande distribuzione

Elenco bonus qualitativi nella grande distribuzione


   

Visualizza gli altri approfondimenti 

 
 

 
 
 

 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681