I PREMI SU VENDITE

COME VANNO REGISTRATI CONTABILMENTE I PREMI SU VENDITE

Aggiornato al 27.09.2019

I premi su vendite quantitativi sono premi riconosciuti, dal fornitore al cliente che, in un certo arco di tempo (in genere l’anno), abbia raggiunto un determinato obiettivo quantitativo.


Esempio.
L’impresa Alfa Spa riconosce un premio di 300 euro ai clienti che nel corso dell’anno abbiano effettuato acquisti superiori a 20.000 euro.
Supponiamo che il cliente Rossi & C. snc abbia effettuato nel corso dell’anno acquisti per 35.000 euro. Alla fine dell’anno gli viene riconosciuto il premio di 300 euro.


Da un punto di vista fiscale la Alfa Spa deve emettere nota credito per l’importo dell’imponibile e dell’IVA. L’azienda, tuttavia, può decidere di non recuperare l’imposta.

Nel primo caso la registrazione in partita doppia che dovrà essere effettuata dalla Alfa Spa è la seguente:


Scrittura relativa alla emissione della nota di credito

Nel secondo caso la registrazione in partita doppia che dovrà essere effettuata dalla Alfa Spa è la seguente:


Scrittura relativa alla emissione della nota di variazione

Poiché i premi su vendite quantitativi sono riconosciuti a fine anno accade spesso che, alla data di chiusura dell’esercizio, non sia ancora stata emessa la nota credito.

Poiché il premio sulle vendite rappresenta comunque un componente di reddito di competenza dell’esercizio in corso è necessario effettuare un’opportuna scrittura di assestamento volta ad integrare i componenti di reddito di competenza non ancora registrati.

La scrittura che la Alfa Spa dovrà rilevare a fine esercizio sarà:


Scrittura di fine esercizio relativa ai premi su vendite

Nel momento in cui la ditta Alfa Spa emette la nota credito dovrà effettuare una delle seguenti registrazioni, a seconda che la nota credito sia o meno comprensiva di IVA:

  • NOTA CREDITO COMPRENSIVA DI IVA


    Scrittura relativa alla emissioine della nota credito

  • NOTA CREDITO SENZA IVA


    Scrittura relativa alla emissioine della nota credito


Il conto Crediti v/clienti va indicato nello Stato patrimoniale, tra i crediti alla voce C.II.1 ovvero:


STATO PATRIMONIALE
ATTIVITA’
C) Attivo circolante
II - Crediti
1) verso clienti



Il conto Crediti c/premi da liquidare va indicato nello Stato patrimoniale, tra i debiti alla voce D.14, ovvero:


STATO PATRIMONIALE
PASSIVITA’
D) Debiti
14) altri debiti
crediti c/premi da liquidare



I Premi su vendite di quantità vanno portati, nel Conto economico, in diretta diminuzione dei ricavi delle vendite, ovvero:


CONTO ECONOMICO
A) RICAVI DELLA PRODUZIONE
1) ricavi delle vendite e delle prestazioni
ricavi di vendite - premi su vendite di quantità


 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net