GRUPPI AZIENDALI

LA NOZIONE DI GRUPPO IN ECONOMIA AZIENDALE

Aggiornato al 27.04.2010

Un’impresa non è altro che un sistema economico aperto che entra in relazione con altre imprese dando vita a dei legami che possono avere una intensità e una stabilità estremamente diverse.

Si può parlare di gruppo aziendale quando:

  • ci troviamo di fronte ad una pluralità di imprese ognuna delle quali ha una propria autonomia giuridica;
  • le imprese hanno la veste giuridica di società, preferibilmente di capitali;
  • esiste un legame tra le varie imprese, in modo tale che una società del gruppo possiede la maggioranza o una parte delle quote di capitale delle altre imprese che le permette di esercitare il potere di controllo sulle altre e di garantire una condotta economica unitaria a tutto il gruppo.

La società che esercita il controllo sulle altre, prende il nome di società capogruppo o holding.

I tre requisiti che abbiamo appena visto (pluralità di aziende, veste giuridica societaria e legame finanziario rappresentato dalla partecipazione al capitale) sono fondamentali per l’esistenza di un gruppo aziendale.

Va detto, però, che un’accezione più ampia del concetto di gruppo considera sufficiente la presenza di un soggetto economico in grado di imporre le proprie scelte alle aziende del gruppo anche in assenza di una partecipazione nelle imprese che lo formano.

Una partecipazione della capogruppo al capitale delle altre imprese non sarebbe necessario per configurare il gruppo. Il ruolo di controllo della capogruppo si potrebbe fondare su situazioni di fatto, accordi tra le parti, ma non necessariamente sul possesso di quote di partecipazione al capitale.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net