LIMITI PER L'ESONERO PER LA REDAZIONE DEL BILANCIO CONSOLIDATO DI GRUPPO

COME SI ESEGUE IL CALCOLO PER VERIFICARE SE LA SOCIETA' E' ESONERATA O MENO DALLA REDAZIONE DEL BILANCIO CONSOLIDATO DI GRUPPO

Aggiornato al 14.07.2010

Non hanno l’obbligo di redigere il bilancio consolidato di gruppo, le società che, unitamente alle imprese controllate, non abbiano superato, per due esercizi consecutivi, 2 dei seguenti limiti:

  • attivo netto degli Stati Patrimoniali – 17.500.000 euro;
  • totale dei ricavi delle vendite e delle prestazioni – 35.000.000 euro;
  • dipendenti medi occupati nell’esercizio – 250.

L’obbligo rimane, anche se i limiti non sono superati, qualora la controllante o una delle controllati abbiano emesso titoli quotati nei mercati regolamentati.

Vediamo come vanno calcolati questi limiti.


Innanzitutto il totale dei ricavi si deve riferire al totale dei soli ricavi delle vendite e delle prestazioni di servizi.


Il totale degli attivi degli stati patrimoniali e dei ricavi delle vendite delle prestazioni deve essere calcolato con riferimento ai valori lordi risultanti dai bilanci, compreso quello della capogruppo. Ai fini del calcolo non è necessario effettuare le operazioni di consolidamento.


Il questo modo la società controllante non deve effettuare le operazioni di consolidamento se poi non dovesse risultare soggetta alla redazione del bilancio consolidato.

Ai fini dei suddetti calcoli non è richiesto che i bilanci siano redatti secondo principi contabili uniformi.

Le ragioni dell’esonero devono essere indicate nella nota integrativa al bilancio d’esercizio.

L’esonero non si applica in alcun caso se la controllante o una delle imprese controllate ha emesso titoli quotati in borsa.


Va poi osservato che l’esonero scatta solamente se due dei limiti non vengono superati per 2 esercizi consecutivi.

Di conseguenza, un solo esercizio nel quale non vengano superati tali limiti non è sufficiente perché si applichi l’esonero. Pertanto, i gruppi di nuova costituzione sono tenuti sempre, il primo anno di formazione del gruppo, a redigere il bilancio consolidato a prescindere dalle proprie dimensioni.

Vediamo, attraverso un esempio, quando occorre procedere a redigere il bilancio consolidato di gruppo.


Esempio:
Si ipotizzi che un gruppo si trovi nella seguente situazione
Anno x – anno di costituzione – non vengono superati due dei fissati dalla legge.
Anno x + 1 – non vengono superati due dei fissati dalla legge.
Anno x + 2 – vengono superati due dei fissati dalla legge.


Vediamo come comportarsi con il bilancio consolidato di gruppo.


Esonero dalla redazione dek bilancio consolidato di gruppo

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net