DEDUCIBILITA' DEI COSTI PER L'ISTRUTTORIA DI UN FINANZIAMENTO

ASPETTI FISCALI DEI ONERI PLURIENNALI SU FINANZIAMENTI

Aggiornato al 19.01.2011
A partire dai bilanci 2016, le spese di istruttoria sui mutui non sono più considerati oneri pluriennali. Per il loro trattamento contabile si vedano I mutui passivi secondo i principi contabili nazionali e Mutui passivi: scritture in partita doppia.

Vediamo, in questa sede, qual è il trattamento fiscale ai fini delle imposte dirette dei costi sostenuti da un’impresa per l’ istruttoria di un finanziamento.

La Risoluzione dell’Agenzia delle Entrate n.240/E del 2002 afferma che in presenza di spese per le quali la disciplina civilistica non preveda in termini tassativi la ripartizione in più esercizi, l’eventuale integrale imputazione delle spese al Conto economico dell’esercizio di sostenimento vale anche sul piano fiscale.

Pertanto è importante, innanzitutto, che le spese per l’istruttoria di un finanziamento siano state correttamente qualificate dal punto di vista civilistico.

Successivamente, se esse sono state considerate in bilancio come oneri pluriennali, ad esempio perché di importo rilevante, tale impostazione assumerà rilievo anche sotto il profilo fiscale.

Viceversa, se esse sono state interamente dedotte nell’esercizio, ad esempio per il loro modesto importo, tale trattamento avrà rilievo anche dal punto di vista fiscale.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net