CREDITI VERSO CLIENTI

I CREDITI DA COMPRENDERE IN BILANCIO ALLA VOCE "CREDITI VERSO CLIENTI"

Aggiornato al 01.09.2017

Esaminiamo, di seguito, quali crediti devono essere compresi alla voce "Crediti verso clienti" da indicare nello Stato patrimoniale

La voce in esame comprende tutti i crediti sorti in relazione alla cessione di beni o alla prestazione di servizi derivanti dall’attività tipica dell’impresa. Si tratta, quindi, di crediti di natura commerciale.


Vanno ricompresi tra i Crediti verso clienti:


L’importo così determinato deve essere ridotto in presenza di:

  • note di variazione emesse;
  • note di variazione da emettere;

che vadano a rettificare l’importo delle fatture emesse nei confronti dei clienti.


Non vanno compresi tra i "Crediti verso i clienti":

  • i crediti eventuali;
  • i crediti condizionali che sono iscritti tra i Crediti verso clienti solamente al verificarsi della condizione;
  • i crediti di natura commerciale verso controllate, collegate, controllanti, imprese sottoposte al controllo di controllanti, che vanno indicati alle rispettive voci.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
 


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net