GLI INDICI STRUTTURALI

GLI INDICI DI BILANCIO USATI PER LA CONOSCENZA DELLA STRUTTURA PATRIMONIALE DELL'IMPRESA

Aggiornato al 30.09.2010

Tra gli indici di bilancio una categoria molto importante è costituita da quegli indici che vanno ad analizzare la struttura del patrimonio dell’impresa: essi prendono comunemente il nome di indici strutturali.

Il loro scopo è quello di evidenziare:

  • la composizione degli impieghi;
  • la composizione delle fonti;
  • le corrispondenze tra impieghi e fonti.

Gli indici strutturali, a loro volta, si differenziano in:

  • indici di composizione che si distinguono in indici strutturali semplici o indicatori di prima linea e indici strutturali composti o indicatori di seconda linea;
  • indici di correlazione.


Gli indici di composizione hanno come obiettivo principale quello di evidenziare la composizione degli impieghi e delle fonti di finanziamento.


Gli indici strutturali semplici evidenziano il peso che ogni classe degli impieghi o delle fonti ha sul relativo totale.


Gli indici strutturali composti evidenziano, invece, il rapporto tra due classi degli impieghi o due classi delle fonti.

Entrambi questi indici, dunque, calcolano il rapporto tra una parte del tutto e il tutto (esempio una parte degli impieghi e il totale degli impieghi oppure una parte degli impieghi immobilizzati e il totale degli impieghi immobilizzati).


Gli indici di correlazione evidenziano le relazioni esistenti tra diverse classi di impieghi e diverse classi di fonti.

Sono esempi di indici di correlazione gli indici di indipendenza finanziaria, gli indici di copertura delle immobilizzazioni e altri ancora.

Gli indici di correlazione sono strettamente collegati con i margini di struttura (il margine di struttura, il margine di tesoreria, il capitale circolante netto) che non sono altro che la differenza tra singole classi di impieghi e di fonti.

Essi si differenziano dagli indici in quanto non si tratta di quozienti e non sono calcolati come il rapporto tra due grandezze, bensì come differenza tra due grandezze.


Ricapitoliamo quanto detto con l'aiuto di una tabella:


Indici strutturali

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net