NUOVO SCHEMA DI STATO PATRIMONIALE 2016

LO SCHEMA DI STATO PATRIMONIALE DA APPLICARSI DAL 2016 IN SEGUITO ALLE NOVITÀ INTRODOTTE DAL D.LGS.139/2015

Aggiornato al 28.09.2015

Riportiamo di seguito lo schema di Stato Patrimoniale che dovrà essere applicato a partire dal 2016 in seguito alle novità introdotte dal Decreto legislativo 139 del 18/08/2015 in materia di bilancio d’esercizio. Abbiamo evidenziato in rosso le novità rispetto alla versione precedente.

Lo Stato patrimoniale deve essere redatto in conformità al seguente schema.

ATTIVITA’

A) CREDITI VERSO SOCI PER VERSAMENTI ANCORA DOVUTI

B) IMMOBILIZZAZIONI (con separata indicazione di quelli concessi in locazione finanziaria)

I - Immobilizzazioni immateriali:

1) costi di impianto e di ampliamento

2) costi di sviluppo

3) diritti di brevetto industriale e diritti di utilizzazione delle opere dell’ingegno

4) concessioni, licenze, marchi e diritti simili

5) avviamento

6) immobilizzazioni in corso e acconti

7) altre

TOTALE I

II - Immobilizzazioni materiali:

1) terreni e fabbricati

2) impianti e macchinario

3) attrezzature industriali e commerciali

4) altri beni

5) immobilizzazioni in corso e acconti

TOTALE II

III - Immobilizzazioni finanziarie (con separata indicazione, per ciascuna voce dei crediti, degli importi esigibili entro l’esercizio successivo) :

1) partecipazioni in:

a) imprese controllate

b) imprese collegate

c) imprese controllanti

d) verso imprese sottoposte al controllo delle controllanti

d- bis ) altre imprese

2) crediti:

a) verso imprese controllate

b) verso imprese collegate

c) verso imprese controllanti

d) verso imprese sottoposte al controllo delle controllanti

d- bis ) verso altri

3) altri titoli

4) strumenti finanziari derivati attivi.

TOTALE III

TOTALE IMMOBILIZZAZIONI (B)

C) ATTIVO CIRCOLANTE

I - Rimanenze:

1) materie prime, sussidiarie e consumo

2) prodotti in corso di lavorazione e semilavorati

3) lavori in corso su ordinazione

4) prodotti finiti e merci

5) acconti

TOTALE I

II - Crediti (con separata indicazione, per ciascuna voce, degli importi esigibili oltre l’esercizio successivo) :

1) verso clienti

2) verso imprese controllate

3) verso imprese collegate

4) verso imprese controllanti

5) verso imprese sottoposte al controllo di controllanti

5-bis ) crediti tributari

5-ter ) imposte anticipate

5-quater ) verso altri

TOTALE II

III - Attività finanziarie che non costituiscono immobilizzazioni:

1) partecipazioni in imprese controllate

2) partecipazioni in imprese collegate

3) partecipazioni in imprese controllanti

3-bis) partecipazioni in imprese sottoposte al controllo di controllanti

4) altre partecipazioni

5) strumenti finanziari derivati attivi

6) altri titoli

TOTALE III

IV - Disponibilità liquide:

1) depositi bancari e postali

2) assegni

3) denaro e valori in cassa

TOTALE IV

TOTALE ATTIVO CIRCOLANTE (C)

D) RATEI E RISCONTI

TOTALE RATEI E RISCONTI

PASSIVITA’ E NETTO

A) PATRIMONIO NETTO

I - Capitale

II - Riserve da sovrapprezzo azioni

III - Riserve di rivalutazione

IV - Riserve legali

V - Riserve statutarie

VI - Altre riserve distintamente indicate

VII - Riserva per operazioni di copertura dei flussi finanziari attesi

VIII - Utili (perdite) portati a nuovo

IX - Utile (perdita) dell’esercizio

X - Riserva negativa per azioni proprie in portafoglio

TOTALE PATRIMONIO NETTO (A)

B) FONDI PER RISCHI ED ONERI

1) per trattamento di quiescenza, ecc..

2) per imposte anche differite

3) strumenti finanziari derivati passivi

4) altri

TOTALE FONDI PER RISCHI ED ONERI (B)

C) TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO DI LAVORO SUBORDINATO

D) DEBITI (con separata indicazione, per ciascuna voce, degli importi esigibili oltre l’esercizio successivo) :

1) obbligazioni

2) obbligazioni convertibili

3) debiti verso soci per finanziamenti

4) debiti verso banche

5) debiti verso altri finanziatori

6) acconti

7) debiti verso fornitori

8) debiti rappresentati da titoli di credito

9) debiti verso imprese controllate

10) debiti verso imprese collegate

11) debiti verso controllanti

11-bis) debiti verso imprese sottoposte al controllo di controllanti

12) debiti tributari

13) debiti verso istituti di previdenza e di sicurezza sociale

14) altri debiti

TOTALE DEBITI (D)

E) RATEI E RISCONTI

TOTALE RATEI E RISCONTI (E)

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net