PIANIFICAZIONE

PERCHE' E' FONDAMENTALE PER L'IMPRESA

Aggiornato al 29.09.2007

Le imprese hanno sempre pianificato la loro attività: oggi come in passato.

Tuttavia, un tempo la pianificazione veniva realizzata in modo inconscio ed implicito. Ciò accadeva soprattutto quando a guidare l’azienda era il singolo imprenditore che aveva in mente il suo piano o il suo programma, ma non lo formulava in modo esplicito.

Oggi, i mercati sono molto più competitivi che in passato. Ciò è dovuto ad una maggiore concorrenza, alla presenza di tecniche produttive sempre più nuove e all’avanguardia, alla saturazione dei mercati.

Per l’impresa diventa fondamentale prevedere come si evolverà il futuro per quanto riguarda i mercati e la concorrenza, programmare la propria attività in vista del conseguimento di determinati obiettivi, verificare se essi sono stati realizzati ed intraprendere delle eventuali azioni correttive.

L’attività di programmazione passa, dall’essere realizzata in modo inconscio ad una programmazione esplicita: programmare diventa un’attività fondamentale dell’impresa.

Attraverso la pianificazione vengono definiti gli obiettivi da raggiungere in un certo lasso di tempo, si stabiliscono le risorse che l’impresa deve impiegare per raggiungere tali obiettivi (in termini di risorse finanziaria, umane, impianti e macchinari, ecc..), si definiscono le azioni che è necessario intraprendere per poter conseguire gli obiettivi fissati.

Ma la pianificazione ha anche un altro scopo: evidenziare gli scostamenti tra gli obiettivi fissati e quelli conseguiti.

Ciò permette, nei casi in cui è possibile, di intervenire nel momento stesso in cui le azioni sono intraprese al fine di adottare eventuali provvedimenti correttivi. In alcuni casi può essere necessario ridefinire gli obiettivi fissati originariamente.

Schema pianificazione

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net