REGIME FISCALE DELLE NUOVE INIZIATIVE PRODUTTIVE

SUE CARATTERISTICHE

Aggiornato al 11.02.2015
Il regime sostitutivo delle nuove iniziative produttive è stato attualmente sostituito dal regime forfettario introdotto dalla Legge di Stabilità 2015.

Il regime fiscale delle nuove iniziative produttive si applica al periodo d’imposta in cui ha inizio l’attività e ai due successivi.

Tale regime prevede il pagamento, da parte del contribuente, di un’ imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunali IRPEF pari al 10% del reddito d’impresa o del reddito di lavoro autonomo.

Quest’ultimo viene determinato nei modi ordinari.

I soggetti che corrispondono compensi per prestazioni di lavoro autonomo, normalmente soggetti alla ritenuta d’acconto del 20%, non devono operare la ritenuta se chi percepisce il compenso applica il regime delle nuove iniziative produttive.

Di conseguenza, la fattura o la parcella emessa dal professionista che applica il regime in esame, non deve contenere l’indicazione della ritenuta d’acconto. Dovrà essere, invece, indicato che si tratta di “prestazione non soggetta a ritenuta ai sensi dell’art.13 L.388/2000”.

L’applicazione del regime delle nuove iniziative produttive prevede l’applicazione di una serie di semplificazioni contabili.

I soggetti ammessi al regime, infatti, sono esonerati dai seguenti obblighi:

  • registrazione e tenuta delle scritture contabili rilevanti ai fini delle imposte dirette, IRAP e IVA;
  • liquidazioni e versamenti periodici rilevanti ai fini IVA;
  • versamento dell’acconto annuale IVA;
  • versamento delle addizionali comunali e regionali IRPEF.

Rimangono, invece, gli obblighi di:

  • conservazione dei documenti ricevuti ed emessi ai fini IVA;
  • fatturazione e certificazione dei corrispettivi, laddove è prescritto;
  • presentazione delle dichiarazioni annuali;
  • versamento dell’acconto e del saldo IRAP;
  • tenuta delle scritture contabili e adempimenti dei sostituti di imposta.

Una volta decorso il triennio per il quale vale l’agevolazione il contribuente è tenuto ad adempiere a tutti gli obblighi previsti in materia di imposte dirette, IRAP e IVA nei modi ordinari.

I contribuenti che si avvalgono del regime fiscale agevolato possono usufruire del tutoraggio ovvero di un servizio di assistenza gratuita grazie al quale il contribuente è assistito dall’Agenzia delle Entrate nell’assolvimento dei principali obblighi tributari.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net