PREMI DI ASSICURAZIONE

LE REGISTRAZIONI IN PARTITA DOPPIA RELATIVE AI PREMI DI ASSICURAZIONE

Aggiornato al 11.02.2013

L’impresa che effettua il pagamento del premio di assicurazione deve provvedere alla relativa registrazione in partita doppia.

Ricordiamo che le operazioni di assicurazione sono esenti ai fini IVA. La compagnia di assicurazione non è tenuta all’emissione della fattura a meno che il cliente non richieda la stessa non oltre il momento di effettuazione dell’operazione (art.22 DPR 633/72 punto 6) che coincide con il momento di pagamento del premio.

Se la fattura non viene richiesta dall’impresa, la compagnia di assicurazione rilascia una semplice ricevuta.

Vediamo come si effettua la registrazione in partita doppia.


Esempio 1:
l’impresa versa, in data 1/8/x, alla compagnia di assicurazione Fondiaria-SAI, il premio annuo relativo ad una polizza di assicurazione contro furti pari a 10.200 euro. L’impresa chiede, contestualmente al pagamento, l’emissione della fattura.
Il pagamento viene effettuato a mezzo assegno bancario.


Poiché l’impresa ha richiesto la fattura, la registrazione da effettuare deve confluire sia sui registri IVA che in partita doppia. Quindi si rileverà dapprima la fattura e successivamente il suo pagamento.


Registrazione fatture per premio di assicurazione


Esempio 2:
l’impresa versa, in data 1/8/x, alla compagnia di assicurazione Fondiaria-SAI, il premio annuo relativo ad una polizza di assicurazione contro furti pari a 10.200 euro. L’impresa non chiede l’emissione della fattura.
Il pagamento viene effettuato a mezzo assegno bancario.

Poiché l’assicurazione emette solamente una ricevuta per l’avvenuto pagamento la registrazione viene effettuata esclusivamente in partita doppia con la scrittura:


Registrazione ricevuta per premio di assicurazione

I premi di assicurazione versati alle compagnie sono di norma pagati in via anticipata, per questa ragione può essere necessario, alla chiusura dell’esercizio, determinare la parte di costo di competenza dello stesso e rinviare al futuro la parte restate di costo.

Nell’esempio visto sopra avremo:


Rilevazione del risconto passivo

In altre parole il costo relativo al periodo 31/12/x - 01/08/x+1 è stato rinviato all’esercizio successivo.

Il conto Premi di assicurazione confluisce in Bilancio nel Conto Economico alla voce B-7 Costo della produzione - per servizi.

Nel nostro esempio, l’importo indicato nel bilancio dell’esercizio x, sarà pari a 4.250 (ovvero 10.200 - 5.950).

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net