IMPOSTE DI COMPETENZA DELL'ESERCIZIO

COSA ACCADE SE LE IMPOSTE DA VERSARE RISULTANO DI IMPORTO DIVERSO RISPETTO A QUELLO IMPUTATO A CONTO ECONOMICO

Aggiornato al 01.03.2011

A fine esercizio, in sede di scritture di assestamento, le imprese determinato le imposte di competenza.

Le imposte che vengono fatte gravare sull’esercizio sono, quindi, stimate prima che venga redatta la dichiarazione dei redditi con la conseguenza che a volte l’importo delle imposte fatto gravare sul conto economico non coincide con l’effettivo carico tributario.

In queste ipotesi la differenza tra le imposte accollate all’esercizio e le imposte effettivamente dovute all’amministrazione finanziaria costituisce un componente straordinario di reddito.

Come sappiamo, infatti, le rettifiche di componenti di reddito relativi ad esercizi precedenti per errori di rilevazione dei fatti di gestione costituiscono, a seconda dei casi, delle sopravvenienze attive o passive.

Quindi, nel caso in cui le imposte accollate all’esercizio siano inferiori rispetto all’ effettivo carico tributario si dovrà rilevare una sopravvenienza passiva.

Mentre nel caso in cui le imposte accollate all’esercizio siano superiori rispetto all’ effettivo carico tributario si dovrà rilevare una sopravvenienza attiva.

Vediamo, attraverso alcuni esempi, le registrazioni da fare in partita doppia.


Esempio:

al 31/12 la società Alfa Srl rileva l’IRES di competenza per 40.000. Nei mesi di giungo e di novembre sono stati versati rispettivamente acconti per 35.000 euro. Le ritenute subite da parte della società ammontano a 2.000 euro.

La scritture registrata al 31/12 è la seguente:


Rilevazione imposte


1° IPOTESI - CARICO TRIBUTARIO MAGGIORE RISPETTO ALLE IMPOSTE RILEVATE

Nel mese di giugno, una volta compilata la dichiarazione dei redditi si stabilisce che l’IRES di competenza dell’esercizio ammontava a 42.000 euro e, di conseguenza, che il versamento che occorre effettuare a saldo è pari a 7.000 euro.

Al momento del versamento del saldo, occorrerà, allora, effettuare la seguente registrazione:


Rilevazione imposte


2° IPOTESI - CARICO TRIBUTARIO INFERIORE RISPETTO ALLE IMPOSTE RILEVATE

Nel mese di giugno, una volta compilata la dichiarazione dei redditi si stabilisce che l’IRES di competenza dell’esercizio ammontava a 37.000 euro e, di conseguenza, che il versamento che occorre effettuare a saldo è pari a .2000 euro.

Al momento del versamento del saldo, occorrerà, allora, effettuare la seguente registrazione:


Rilevazione imposte

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net