SOPRAVVENIENZE ATTIVE

LORO ESPOSIZIONE IN BILANCIO

Aggiornato al 14.12.2015

Le sopravvenienze attive sono nuove attività che si aggiungono alle precedenti o nuovi ricavi che sorgono con riferimento ad operazioni estranee alla normale gestione dell’impresa e che si manifestano in modo accidentale ed imprevisto.

Un esempio di sopravvenienza attiva potrebbe essere dato dalla vincita di un premio su obbligazioni a premio facente parte del patrimonio aziendale o ancora dall’assegnazione di azioni gratuite o dalla riscossione di crediti precedentemente stralciati perché ritenuti inesigibili.

Vediamo, ora, come vanno esposte in bilancio tali sopravvenienze.

Prima dell’introduzione del Decreto Legislativo 139/2015, le sopravvenienze attive andavano indicate nel Conto economico dell’impresa:

  • alla voce A5) ALTRI RICAVI E PROVENTI nel caso di sopravvenienze derivanti da valori stimati, e non da errori, causati dal normale aggiornamento di stime compiute in precedenti esercizi.


    Esempio: gli importi dei fondi per rischi ed oneri rivelatisi esuberanti rispetto agli accantonamenti operati;

  • alla voce E20) PROVENTI STRAORDINARI qualora:
    • derivi da fatti per i quali la fonte del provento è estranea alla gestione ordinaria dell’impresa;
    • si tratti di componenti positivi relativi ad esercizi precedenti;
    • si tratti di errori di rilevazione di fatti di gestione o di valutazione di poste di bilancio o di imposte relative ad esercizi precedenti.

      Per quanto riguarda gli errori di rilevazione relativi ad esercizi precedenti si può trattare di errori di calcolo, errori nell’applicazione di principi contabili, errori nell’applicazione di criteri di valutazione, sviste, errate misurazioni di fatti che erano già presenti nel momento in cui è stato predisposto il bilancio di precedenti esercizi.



Il Decreto legislativo 139/2015 ha modificato gli schemi di bilancio sopprimendo, nel Conto economico, la macro-categoria E relativa ai proventi e agli oneri straordinari. Pertanto:

  • nulla cambierà per quanto riguarda le sopravvenienze indicabili tra gli Altri ricavi e proventi nel Valore della produzione (A.5);
  • i componenti straordinari di reddito, in precedenza indicati alla voce Proventi straordinari (E.20) dovranno essere riclassificati tra le voci ordinarie del Conto economico.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net