AZIENDE DATE IN AFFITTO

L'AMMORTAMENTO NEL CASO DI AZIENDE DATE IN AFFITTO O USUFRUTTO

Aggiornato al 11.10.2007

Il comma 8 dell’art.102 del TUIR disciplina l’ammortamento nel caso di aziende date in affitto o in usufrutto. Nell’ipotesi in esame le quote di ammortamento sono deducibili dal reddito dell’affittuario o dell’usufruttuario.

La regola trova un’eccezione nel caso di clausola contraria tra le parti concernenti l’obbligo di conservazione dell’efficienza dei beni ammortizzabili.

L’affittuario o l’usufruttuario determina le quote di ammortamento sul costo originario dei beni quale risulta dalla contabilità del concedente. Le quote di ammortamento sono deducibili fino a concorrenza del costo non ancora ammortizzato.

Esempio:

Ammortamento in caso di affitto di azienda


Tuttavia nel caso in cui il locatore o il proprietario dell’azienda non ha tenuto regolarmente il registro dei beni ammortizzabili, o i registri IVA nel caso di contribuenti in contabilità semplificata, le quote relative al periodo di ammortamento decorso si considerano già dedotte per il 50 per cento del loro ammontare.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net