www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 

 
   

Gli altri approfondimenti:


I nostri banner

Approfondimenti

 
   
  Diritti di brevetto - come vanno esposti in bilancio e quali beni possono essere indicati in tale voce

 

 

 
 
 
Approfondimento del 15.11.2008

 

I diritti di brevetto industriale sono indicati, in bilancio, alla voce 3) delle immobilizzazioni immateriali insieme ai diritti di utilizzazione delle opere dell’ingegno.

 

I principi contabili internazionali includono i brevetti tra le attività immateriali.

 

I diritti di brevetto industriale  sono beni immateriali  che rappresentano creazioni intellettuali tutelate dal Codice civile e dalle norme speciali. I brevetti attribuiscono il  diritto esclusivo di sfruttare un’invenzione entro i limiti di tempo stabiliti dalla legge. Tale diritto è riconosciuto con il rilascio del brevetto da parte dell’ufficio Italiano brevetti e marchi o dell’ufficio europeo. Nel primo caso il diritto all’uso esclusivo è tutelato nel solo territorio nazionale, mentre nel secondo  esso è riconosciuto in tutti i paesi dell’Unione europea.

 

Il diritto di brevetto ha sempre una durata limitata nel tempo, che in genere è pari a 20 anni, anche se sono presenti limiti temporali a volte più brevi come accade nel caso di nuove varietà vegetali o nel caso di semiconduttori o ancora nel caso di brevetti per modelli di utilità e per modelli e disegni ornamentali.

In alcuni casi il limite temporale può essere più ampio.

 

Il rilascio del brevetto non rappresenta condizione sufficiente per iscrivere tali beni nell’attivo del bilancio. L’iscrizione nell’attivo dello Stato patrimoniale dei diritti di brevetto industriale, come pure dei diritti di brevetto per modelli di utilità e per modelli e disegni ornamentali, presuppone non solo la titolarità di un diritto esclusivo di sfruttamento, ma anche la possibilità di recuperare i costi iscritti tramite benefici economici che si svilupperanno dall'applicazione del brevetto stesso e la possibilità di determinare in modo attendibile il costo del brevetto per l’impresa. L’impresa può trarre dal brevetto benefici economici futuri non soltanto sotto forma di maggiori ricavi, ma anche sotto forma di minori costi.

 
   

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Brevetti industriali

Valutazione e ammortamento diritti di brevetto

Diritti di brevetto industriale - quadro riassuntivo


 
   

Visualizza gli altri approfondimenti   

 
   
 
 

 
 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681