PRINCIPI CONTABILI INTERNAZIONALI

IMPRESE CHE HANNO L'OBBLIGO DI ADOTTARLI

Aggiornato al 17.05.2008

L’adozione dei principi contabili internazionali da parte dell’Unione Europea ha come finalità quella di contribuire all’armonizzazione contabile delle imprese degli Stati membri in modo da favorire la comparabilità dei bilanci delle società appartenenti agli stessi. A tal fine, anziché procedere alla redazione di propri principi contabili, l’Ue ha adottato i principi contabili già riconosciuti a livello internazionale, denominati IAS (International Account Standard), se emanati prima del 1° aprile 2001 o IFRS (International Financial Reporting Standard), se emanati dopo tale data.

I principi contabili internazionali sono stati applicati per la prima volta dalle società italiane a partire dal 2005. Essi devono essere obbligatoriamente adottati:

  • dalle società quotate in borsa sia per ciò che concerne il bilancio d’esercizio che per ciò che concerne il bilancio consolidato di gruppo;
  • dalle società aventi strumenti finanziari diffusi presso il pubblico;
  • dalle banche e dagli intermediari finanziari con riferimento sia al bilancio d’esercizio che al bilancio consolidato di gruppo.

Gli IAS devono essere obbligatoriamente applicati dalle assicurazioni per ciò che concerne il bilancio consolidato di gruppo, mentre per quanto riguarda il bilancio d’esercizio essi sono obbligatori solo nel caso di società quotate che non redigono il bilancio consolidato di gruppo.

Per le società non quotate esiste la facoltà e non l’obbligo di adottare gli IAS sia per ciò che concerne il bilancio d’esercizio che per ciò che concerne il bilancio consolidato.

Sono sempre escluse dall’applicazione degli IAS le società ammesse a redigere il bilancio in forma abbreviata. A questo proposito si sottolinea come l’OIC abbia proposto di modificare la norma che attualmente esclude, per le società con bilancio abbreviato, la possibilità di adottare i principi contabili internazionali in modo da consentire anche ad esse di redigere il bilancio nel rispetto degli IAS.

Le imprese che adottano, per obbligo di legge o per scelta, gli IAS/IFRS nella redazione del bilancio devono attenersi alle norme contenute nel Codice civile e a quelle previste dai principi contabili nazionali.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net