www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 
 
   

 

Gli altri approfondimenti:


Approfondimenti

 
   
  L'indice di indebitamento - le diverse configurazioni e il loro significato

 

 

   
 
 
   
Approfondimento del 16.05.2009

 

 

L’indice di indebitamento, o rapporto di indebitamento, è un indice che esprime il grado di indebitamento dell’impresa, ovvero la misura in cui essa ricorre al capitale di terzi per finanziarsi.

 

L’indice di indebitamento può essere espresso in forma diretta o in forma inversa.

 

Nella forma diretta l’indice è dato dal rapporto tra capitale di terzi e capitale proprio. Ovvero:

 

T/ N

 

Dove:

T = capitale di terzi attinto, in media, nel corso dell’esercizio

N = capitale di proprietà utilizzato, in media, nel periodo

 

Esempio.

Capitale di terzi al 31/12/anno x-1: 1.730.000 euro

Capitale di terzi al 31/12/anno x: 1.650.000 euro

Capitale proprio al 31/12/anno x-1: 1.400.000 euro

Capitale proprio al 31/12/anno x: 1.300.000 euro

 

La prima cosa da fare consiste nel calcolare il valore medio del capitale di terzi e del capitale proprio.

 

Valore medio del capitale di terzi: (1.730.000 + 1.650.000)/ 2 = 1.687.500

Valore medio del capitale proprio: (1.400.000 + 1.300.000)/ 2 = 1.350.000

 

A questo punto possiamo calcolare il rapporto di indebitamento come rapporto tra i due valori medi, ovvero: 1.687.500/ 1.350.000 = 1,25

 

L’indice così calcolato mette in evidenza la proporzione esistente tra i finanziamenti attinti con vincolo di credito e quelli attinti con vincolo di capitale proprio, facendo riferimento a valori medi annui. Dal punto di vista prettamente finanziario, esso esprime la dipendenza della gestione dall’indebitamento.

 

Il rapporto di indebitamento espresso in forma diretta può assumere i seguenti valori:

 

zero

Se T = 0 cioè in assenza di capitale di terzi

uno

Se T = N cioè se il capitale di terzi e il capitale proprio sono uguali

> uno

Se T > N cioè se il capitale di terzi è superiore rispetto al capitale proprio

 

 

Nella forma indiretta l’indice è dato dal rapporto tra il capitale investito e il capitale proprio. Ovvero:

 

K/ N

 

Dove:

K = capitale investito, in media, nel corso dell’esercizio

N = capitale di proprietà utilizzato, in media, nel periodo

 

Esempio.

Capitale investito al 31/12/anno x-1: 3.200.000 euro

Capitale investito al 31/12/anno x: 3.253.000 euro

Capitale proprio al 31/12/anno x-1: 1.400.000 euro

Capitale proprio al 31/12/anno x: 1.300.000 euro

 

La prima cosa da fare consiste nel calcolare il valore medio del capitale investito e del capitale proprio.

 

Valore medio del capitale investito: (3.200.000 + 3.253.000)/ 2 = 3.226.500

Valore medio del capitale proprio: (1.400.000 + 1.300.000)/ 2 = 1.350.000

 

A questo punto possiamo calcolare il rapporto di indebitamento come rapporto tra i due valori medi, ovvero: 3.226.500/ 1.350.000 = 2,39

 

Così espresso, l’indice, mette in evidenza la proporzione esistente tra tutti i finanziamenti attinti dall’impresa e quelli attinti con vincolo di capitale proprio, facendo riferimento a valori medi annui.

 

Inoltre, poiché

 

K =  T + N

 

avremo che

 

K/ N = (T + N) / N = T/N + N/N = T/N + 1

 

 

Il rapporto di indebitamento espresso in forma indiretta può assumere i seguenti valori:

 

uno

Se T = 0 cioè in assenza di capitale di terzi

due

Se T = N cioè se il capitale di terzi e il capitale proprio sono uguali

> due

Se T > N cioè se il capitale di terzi è superiore rispetto al capitale proprio

 

 
   

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Come si finanzia un'impresa

Scorporo interessi impliciti

Gli indici strutturali

Gli indici di composizione

Indici di composizione

Gli indici di correlazione


 
   

Visualizza gli altri approfondimenti   

 
   
 
 
 
Visualizza i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping

I nostri ebook

I nostri ebook

 

 www.EconomiAziendale.net

 
www.SchedeDiGeografia.net
 
www.StoriaFacile.net
 
www.LezioniDiMatematica.net
 
www.DirittoEconomia.net

www.LeMieScienze.net

 
Utilità
 



 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681

 

Per la pubblicità su questo sito invia una mail a Amministrazione@MarchegianiOnLine.net