www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 

 
   

 

Gli altri approfondimenti:


I nostri banner

Approfondimenti

 
   
  Costo di acquisto o di produzione delle immobilizzazioni - confronto tra le norme del Codice civile e del TUIR

 

 

 
 
 
Approfondimento del 30.07.2008

 

Mettiamo a confronto le norme contenute nel Codice civile con quelle presenti nel TUIR in merito al costo delle immobilizzazioni.

 

Il criterio di valutazione è sempre lo stesso: il criterio del costo. Il costo di acquisto include gli oneri accessori di diretta imputazione, mentre il costo di fabbricazione può includere anche costi di imputazione indiretta.

 

Il costo, ai fini fiscali, comprende, fino al momento della entrata in funzione del bene e per la quota ragionevolmente imputabile, gli interessi passivi relativi alla fabbricazione o su prestiti contratti per il loro acquisto a condizione che siano imputati in bilancio in aumento del costo stesso. (Art.110 TUIR).

 

 

 

Tabella - Nozione di costo di acquisto a confronto - Codice civile e TUIR

 

IMMOBILIZZAZIONI ACQUISTATE DA TERZI

CODICE CIVILE - OIC

 

TUIR

COSTO DI ACQUISTO

 

+ ONERI ACCESSORI DI ACQUISTO

 

+ IVA OGGETTIVAMENTE INDETRAIBILE (nei limiti in cui la capitalizzazione non faccia sì che si ecceda il valore recuperabile con l’uso)

 

SCONTI COMMERCIALI (esclusi sconti cassa)

 

+ ONERI FINANZIARI sostenuti per l’acquisto

 

COSTO DI ACQUISTO

 

+ ONERI ACCESSORI DI ACQUISTO

 

+ IVA OGGETTIVAMENTE INDETRAIBILE

 

+ ONERI FINANZIARI portati in aumento del costo del bene per effetto di disposizioni di legge

  

 

Tabella - Nozione di costo di produzione a confronto - Codice civile e TUIR

 
IMMOBILIZZAZIONI PRODOTTE O REALIZZATE IN ECONOMIA

CODICE CIVILE - OIC

 

TUIR

COSTI DIRETTI

 

+ QUOTA RAGIONEVOLMENTE IMPUTABILE DEI COSTI INDIRETTI INDUSTRIALI

 

beni prodotti in modo costante: costi diretti + quota di costi indiretti industriali (esclusi costi aventi natura     straordinaria)

 

beni prodotti in modo occasionale: costi diretti + quota di costi indiretti industriali sostenuti, esclusi quelli che l’impresa avrebbe sostenuto anche in assenza della costruzione in economia (esclusi costi aventi natura straordinaria)

 

+ ONERI FINANZIARI sostenuti per la fabbricazione

 

 

COSTI DIRETTI

 

+ QUOTA DEI COSTI INDIRETTI INDUSTRIALI

 

+ ONERI FINANZIARI portati in aumento del costo del bene per effetto di disposizioni di legge

Se si tratta di beni con un mercato in bilancio va iscritto il minore tra il PREZZO DI PRODUZIONE e il PREZZO DI MERCATO

 

 

 

 
   

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Valore ammortizzabile delle immobilizzazioni - ias

Costo di acquisizione delle immobilizzazioni

Immobilizzazioni materiali - codice civile, oic e TUIR a confronto

Immobilizzazioni immateriali - codice civile, oic e TUIR a confronto

Valore ammortizzabile delle immobilizzazioni

Oneri accessori di acquisto capitalizzabili

Nozione di costo


 
   

Visualizza gli altri approfondimenti   

 
   
 
 

 
 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681