FONDI DEL PASSIVO

LA CORRETTA COLLOCAZIONE NEL PASSIVO DEI FONDI PER RISCHI ED ONERI

Aggiornato al 14.02.2009

L’art.2424 del Codice civile stabilisce quello che è il contenuto dello Stato patrimoniale.

Nel passivo i fondi vanno indicati nella macrocategoria B dove vanno esposti i fondi per rischi ed oneri.

Secondo quanto prevede l’art.2424 bis, gli accantonamenti per rischi ed oneri sono destinati solamente a coprire perdite o debiti di natura determinata, di esistenza certa o probabile, dei quali tuttavia alla chiusura dell’esercizio sono indeterminati o l’ammontare o la data di sopravvenienza.

Due sono le conseguenze di tale previsione normativa:

  • non possono essere costituiti fondi rischi generici, in quanto essi devono essere destinati a coprire perdite o debiti di natura determinata;
  • non possono essere costituiti fondi a fronte di perdite o debiti incerti, i quali vanno indicati tra i conti d’ordine.

Lo schema di Stato patrimoniale previsto dall’art.2424 del Codice civile, prevede le seguenti voci relative ai fondi per rischi ed oneri:

B) FONDI PER RISCHI ED ONERI

1) per trattamento di quiescenza, ecc..

2) per imposte anche differite

3) altri

Vediamo quali fondi possono essere indicati in ciascuna di queste voci:


Fondi del passivo

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net