FONDI RISCHI E FONDI ONERI

DIFFERENZE NELLA CONTABILIZZAZIONE

Aggiornato al 14.03.2009

I fondi oneri rappresentano delle passività certe nell’esistenza. Indeterminato può essere l’importo da pagare o la data in cui dovrà essere effettuato il pagamento.

La differente natura dei fondi rischi e dei fondi oneri, si riflette, a livello contabile, in una diversa contropartita da usare per la costituzione o per l’adeguamento del fondo.

Per i fondi rischi si utilizza la voce “Accantonamenti per rischi”: voce B.12 del Conto economico.

Per i fondi oneri si utilizza, invece, “Altri accantonamenti”: voce B.13 del Conto economico.

Ecco come si presentano rispettivamente le due scritture:

Fondi rischi

Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere
../../.. CE B.12 ACCANTONAMENTI PER RISCHI ....  
../../.. SP P.B FONDI PER RISCHI ED ONERI   ....


Fondi oneri

Data Bilancio Conto Importo Dare Importo Avere
../../.. CE B.13 ALTRI ACCANTONAMENTI ....  
../../.. SP P.B FONDI PER RISCHI ED ONERI   ....


Va detto, però, che, laddove è possibile, è preferibile utilizzare, come componente negativo di reddito da contrapporre al fondo rischi o al fondo oneri, una voce di costo diversa rispetto a B.12 “Accantonamenti per rischi” e B.13 “Altri accantonamenti”.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
 


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net