COMODATO D'USO - SCRITTURE CONTABILI DEL COMODANTE

LE SCRITTURE CONTABILI DEL COMODANTE NEL CASO DI CONTRATTO DI COMODATO D'USO GRATUITO DI UN BENE STRUMENTALE

Aggiornato al 13.07.2018

Vediamo di seguito le scritture contabili redatte dal comodante nel caso di stipula del contratto di comodato d’uso gratuito relativamente ad un bene strumentale.


ACQUISTO DEL BENE OGGETTO DEL COMODATO


Esempio:
la Alfa SpA acquista delle attrezzature del valore di 5.000 euro + IVA 22%. Successivamente concederà tali beni in comodato d’uso gratuito alla ditta Rossi Srl.


Al ricevimento della fattura di acquisto la Alfa SpA registra la scrittura:


Scritture del comodante


CONSEGNA DEL BENE AL COMODATARIO

Al momento della consegna dei beni al comodatario, il comodante effettua una registrazione tra i conti d’ordine , nel sistema dei nostri beni presso terzi , per l’importo dell’attrezzature oggetto di comodato.


Scritture del comodante


ALTRE ALTERNATIVE

La concessione di beni in comodato non deve risultare, necessariamente, da una scrittura in partita doppia con il sistema dei conti d’ordine: potrebbe essere sufficiente, anche una semplice annotazione sul libro giornale, o la tenuta di un apposito registro elementare nel quale risultino i beni dell’impresa presso terzi.


COMODATO E BILANCIO

Il bene concesso in comodato ad un terzo continuerà a comparire nel bilancio del comodante che ne rimane proprietario.

Nella Nota integrativa si informerà della presenza del comodato se la sua conoscenza è utile al fine di valutare la situazione patrimoniale e finanziaria della società in base a quanto previsto dall’art.2427 del Codice civile, numero 9. Potrebbe anche essere utile, in Nota integrativa, indicare il valore residuo (costo di acquisto - fondo ammortamento) dei beni strumentali dati in comodato a terzi.


AMMORTAMENTO A FINE ESERCIZIO

Dal punto di vista civilistico, i beni strumentali concessi in comodato a terzi sono soggetti ad ammortamento da parte del comodante poiché fanno parte del complesso di beni organizzato dall’imprenditore per raggiungere le proprie finalità, anche se essi sono utilizzati da terzi. Diverse sono le disposizioni fiscali in merito.


Esempio:
a fine esercizio la Alfa SpA ammortizza le attrezzature date in comodato nella misura del 15%.



Scritture del comodante


AL MOMENTO DELLA RESTITUZIONE DEL BENE DA PARTE DEL COMODATARIO

Al momento della restituzione del bene da parte del comodatario, il comodante dovrà effettuare lo stralcio dei conti d’ordine:


Scritture del comodante

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net