VENDITA A RATE CON RISERVA DI PROPRIETA'

ASPETTI CONTABILI DELLA VENDITA A RATE CON RISERVA DI PROPRIETA'

Aggiornato al 24.02.2015

Nel contatto di vendita a rate con riserva di proprietà, il compratore acquista la proprietà della cosa con il pagamento dell’ultima rata del prezzo, ma assume i rischi dal momento della consegna. Di conseguenza, secondo l’OIC 15, la rilevazione del ricavo di vendita e del relativo credito devono essere effettuati, da parte del venditore, al momento della consegna indipendentemente dal passaggio di proprietà che avviene successivamente.

Nel caso in cui l’acquisto riguardi un cespite, nulla viene precisato dall’OIC 15 circa il momento nel quale esso deve essere iscritto nell’attivo del bilancio da parte del compratore.

Normalmente, applicando il principio della prevalenza della sostanza sulla forma, nell’attivo del bilancio si iscrive l’ intero valore del bene anche se la sua proprietà rimane ancora in capo al venditore, dato che i rischi sono assunti dal compratore dal momento della consegna del bene.

Secondo alcuni autori, però, nell’attivo del bilancio occorre iscrivere solamente le rate già pagate a titolo di acconto, mentre il valore dell’intero bene va rilevato successivamente, al momento del passaggio della proprietà.

Vediamo, di seguito, attraverso un esempio, come effettuare le scritture contabili.


Esempio:
la Alfa Srl, azienda produttrice di impianti per l’industria, cede alla ditta Rossi Snc un macchinario del valore di 50.000 euro. IVA 22%. La vendita viene fatta con riserva di proprietà.



VENDITORE

Al momento della consegna del bene la Alfa Srl emette fattura e registra la seguente scrittura:


Scritture relative alla vendita a rate

La Alfa Srl registra, successivamente, l’incasso delle varie rate. Ipotizziamo, ad esempio, che la prima rata ammonti a 1.800 euro. Avremo:


Scritture relative alla vendita a rate


COMPRATORE

La ditta Rossi Snc registra la fattura di acquisto e rileva, tra le immobilizzazioni, l’intero valore del macchinario acquistato:


Scritture relative alla vendita a rate

Inoltre è opportuno rilevare, tra i conti d’ordine, l’impegno assunto nei confronti della Alfa Srl per le rate ancora dovute. Ecco come procedere:


Scritture relative alla vendita a rate

La Rossi Snc registra, successivamente, il pagamento delle varie rate. Ipotizziamo, ad esempio, che la prima rata ammonti a 1.800 euro. Avremo:


Scritture relative alla vendita a rate

Il pagamento della rata deve essere rilevato anche nei conti d’ordine dato che comporta una riduzione degli impegni nei confronti di terzi. Avremo:


Scritture relative alla vendita a rate

Adottando questa soluzione il compratore può procedere a calcolare l’ammortamento del bene a partire dal momento della sua consegna in modo del tutto analogo a quanto avviene con le immobilizzazioni acquistate con piena proprietà.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net