www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 

 
 
   

 

Gli altri approfondimenti:


 

I nostri banner


 

Approfondimenti

 
   
  Associazione in partecipazione: perdite - le scritture in partita doppia dell'associante relative alla partecipazione dell'associato alla perdita dell'esercizio

 

 

 
 
 
Aggiornato al 01.09.2017

 

Il contratto di associazione in partecipazione, disciplinato dall'art.2549 e seguenti del Codice civile, è un contratto mediante il quale l'associato effettua un apporto nell'impresa dell'associante a fronte del quale ha diritto ad una partecipazione agli utili della sua impresa o di uno o più affari.

Se, però, l'impresa o l'affare si chiude in perdita l'associato partecipa alla perdita, normalmente nella stessa misura in cui partecipa agli utili, salvo che le parti non stabiliscano diversamente. In ogni caso la perdita che colpisce l'associato non può superare il valore del suo apporto (art.2553 Codice civile).

Vediamo, attraverso un esempio, cosa accade contabilmente se si verifica una perdita.

Esempio:

La ALfa Srl e il signor Rossi stipulano un contratto di associazione in partecipazione con solo apporto di capitale. L'associato effettua un apporto di 20.000 euro in contanti. Le parti stabiliscono una partecipazione agli utili, a favore dell'associato, del 20% del reddito netto risultante dal bilancio. In contratto non viene stabilita una misura diversa di partecipazione alle perdite da parte dell'associato. L'esercizio si chiude con una perdita di 75.000 euro.

 

STIPULA DEL CONTRATTO

Nel momento in cui viene stipulato il contratto l'associante rileva un credito nei confronti dell'associato con il quale si evidenzia l'impegno che questi si è assunto di effettuare l'apporto. Inoltre rileva un debito nei confronti dell'associato relativamente all'apporto che dovrà essere restituito al termine del contratto.

 

Crediti v/associato Rossi

a

Debiti v/associato Rossi

 

20.000

 

 

 

 

 

La voce Crediti v/associato Rossi va portata in bilancio tra i crediti dell'attivo circolante verso altri (C.II.5-quater dell'Attivo dello Stato Patrimoniale).

La voce Debiti /associato Rossi va portata in bilancio tra gli altri debiti del passivo (D.14 del passivo dello Stato Patrimoniale).

 

VERSAMENTO DELLA SOMMA DOVUTA

Nel momento in cui l'associato effettua il versamento della somma dovuta si chiude il credito vantato dall'associante nei suoi confronti. La scrittura da redigere è la seguente:

Banca c/c

a

Crediti v/associato Rossi

 

20.000

 

 

 

 

 

 

APPROVAZIONE DEL RENDICONTO 

Nel momento in cui viene approvato il rendiconto con l'evidenziazione della perdita l'associato Rossi sarà tenuto a reintegrare il valore del suo apporto nel modo seguente:

Perdita

75.000

Quota imputabile all'associato:

(75.000 x 20%)

15.000

Quindi l'associante rileverà, in sede di copertura della perdita d'esercizio, il credito nei confronti dell'associato nel conto Associato Rossi c/competenze

Diversi

a

Perdita d'esercizio

 

75.000

Associato Rossi c/competenze 

15.000

 

Perdite portate a nuovo 

60.000

 

 

Il conto Associato Rossi c/competenze può essere portato in bilancio tra i crediti dell'attivo circolante, come altri crediti (C.II.5-quater dell'attivo dello Stato Patrimoniale).

Ovviamente se la perdita fosse stata superiore, tale che la partecipazione alle perdite dell'Associato Rossi fosse risultata superiore al valore del suo apporto (che in questo caso è di 20.000 euro) egli avrebbe risposto di queste solamente nel limite di tale importo. Quindi nel nostro esempio il credito verso l'associato Rossi per la sua partecipazione alle perdite non avrebbe potuto superare l'importo di 20.000 euro.

 

PAGAMENTO DA PARTE DELL'ASSOCIATO

Nel momento in cui si rileva il pagamento da parte dell'associato Rossi della somma dovuta a seguito della sua partecipazione alle perdite, si chiude il conto Associato Rossi c/competenze:

Banca c/c

a

Associato Rossi c/competenze

 

15.000

 

CONCLUSIONE DEL CONTRATTO

Al momento della conclusione del contratto si avrà la restituzione, da parte dell'associante, della somma apportata dall'associato, e la chiusura del debito nei suoi confronti. La scrittura sarà: 

Debiti v/associato Rossi

a

Banca c/c

 

20.000

 

 

 

 

 

 
   
   

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Associazione in partecipazione

Caratteristiche dell'associazione in partecipazione

Gli utili nell'associazione in partecipazione

Le perdite nell'associazione in partecipazione

Associazione in partecipazione

Associazione in partecipazione e IVA

Trattamento fiscale dell'associazione in partecipazione

Trattamento previdenziale dell'associazione in partecipazione

Scritture contabili associato in partecipazione

Associazione in partecipazione con apporto di capitale

Associazione in partecipazione solo lavoro

Associazione in partecipazione per uno o più affari

Fac simile contratto di associazione in partecipazione con apporto di capitale


   

Visualizza gli altri approfondimenti 

 
 
 

 
 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681