REGISTRAZIONE FATTURA REVERSE CHARGE CELLULARI

COME REGISTRARE LA FATTURA DI ACQUISTO DEI TELEFONI CELLULARI CON APPLICAZIONE DEL REVERSE CHARGE

Aggiornato al 04.09.2013

Esaminiamo, con un esempio, le scritture contabili che devono essere effettuate dal venditore di telefoni cellulari che applica il reverse charge e dal relativo acquirente.


Esempio.
La ditta Alfa Srl cede al cliente Rossi & C. Snc 10 telefoni cellulari al prezzo di 800 €.



VENDITORE

La ditta Alfa Srl emette fattura senza applicazione dell’imposta ai sensi dell’art.17, comma 6, lettera b, del DPR 633/72. Sulla fattura non deve essere applicata l’imposta di bollo.

La ditta Alfa Srl registra la fattura sul registro delle fatture emesse . In partita doppia la registrazione sarà la seguente:

Data Conto Importo Dare Importo Avere
../../.. CLIENTE ROSSI & C SNC 800  
../../.. MERCI C/VENDITE   800


COMPRATORE

La ditta Rossi & C. Snc deve integrare la fattura con indicazione dell’IVA dovuta (22%) che ammonta a 176 € (800 x 22/100).

Quindi la fattura andrà registrata sul registro delle fattura di acquisto e sul registro delle fatture emesse o su quello dei corrispettivi.

In partita doppia la ditta Rossi & C. Snc deve rilevare il costo sostenuto, il debito verso il fornitore e l’IVA da versare e quella da detrarre.

Per fare ciò si inizia col registrare la fattura d’acquisto nel registro IVA acquisti:

Data Conto Importo Dare Importo Avere
../../.. MERCI C/ACQUISTI 800  
../../.. IVA SU ACQUISTI 176  
../../.. FORNITORE ALFA SRL   976

Ovviamente l’importo dovuto al fornitore non ammonta a 976 €, bensì a 800 €: quindi, dovremo successivamente rettificare tale importo.

Seguirà la registrazione necessaria per rilevare l’IVA da versare all’erario, sul registro IVA vendite o sul registro dei corrispettivi. In partita doppia avremo:

Data Conto Importo Dare Importo Avere
../../.. CLIENTE REVERSE CHARGE 976  
../../.. MERCI C/VENDITE   800
../../.. IVA SU VENDITE   176

Per effettuare la registrazione abbiamo usato un cliente fittizio che abbiamo denominato Cliente reverse charge. Ovviamente il credito verso tale cliente va chiuso, come pure va stornato il ricavo di vendita che di fatto non è mai stato conseguito.

Dobbiamo allora effettuare una terza registrazione in partita doppia:

Data Conto Importo Dare Importo Avere
../../.. MERCI C/VENDITE 800  
../../.. FORNITORE ALFA SRL 176  
../../.. CLIENTE REVERSE CHARGE   976

In questo modo abbiamo:

  • sul conto del Fornitore Alfa Srl un debito di 800 €;
  • sul conto IVA su acquisti, l’ IVA da detrarre di 176 €;
  • sul conto IVA su vendite, l’ IVA da versare all’erario di 176 €;
  • il conto Merci c/vendite e il conto Cliente reverse charge risultano chiusi.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
 


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net