SPESE TELEFONICHE

LA REGISTRAZIONE CONTABILE DELLE SPESE TELEFONICHE

Aggiornato al 01.09.2017

Prima di procedere ad illustrare le modalità di registrazione della fattura relativa alle spese telefoniche ricordiamo che:

  • ai fini delle imposte sul reddito le spese telefoniche sono deducibili solamente nella misura dell’ 80% anche se si tratta di una spesa inerente l’attività d’impresa;
  • ai fini IVA, l’IVA è detraibile in base al principio di inerenza cioè se, e nella misura in cui, tali spese sono inerenti all’attività propria dell’impresa.

Nelle imprese individuali bisogna anche fare attenzione al caso in cui l’imprenditore stipuli un contratto ad uso privato, cioè con un’ utenza domestica.

In questo caso l’IVA non è mai detraibile. L’IVA non detratta va ad aumentare l’importo delle spese telefoniche.

Dubbi possono sorgere, in caso di utenza domestica, in merito alla deducibilità del costo. Infatti per i beni ad uso promiscuo, fiscalmente è prevista una deducibilità al 50%.

Tuttavia, considerato che la norma prevede una misura forfettaria di deducibilità si potrebbe ritenere non necessario ridurre la deducibilità al 50% nel caso di utilizzo promiscuo.


Esempio 1:
l’imprenditore individuale riceve la fattura relativa alle spese telefoniche pari a 150,00 + IVA 22%.
Il contratto è di
tipo affari.

Avremo:


Registrazione delle spese telefoniche


Esempio 2:
l’imprenditore individuale riceve la fattura relativa alle spese telefoniche pari a 150,00 + IVA 22%.
L’utenza è di
tipo domestico.

Si decide di effettuare la detrazione del costo nella misura del 50%. Si tenga anche presente che l’IVA indetraibile va ad aumentare il costo sostenuto:


Registrazione delle spese telefoniche

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net