SCHEMA DI CONTO ECONOMICO IN FORMA ABBREVIATA

LO SCHEMA DEL CONTO ECONOMICO IN FORMA ABBREVIATA PREVISTO DALL'ART.2425-BIS DEL CODICE CIVILE

Aggiornato al 12.05.2012
Per lo schema di Stato Patrimoniale applicabile ai bilanci relativi agli esercizi finanziari aventi inizio al 01/01/2016, si veda Schema bilancio abbreviato 2016.

Il bilancio in forma abbreviata è disciplinato all’art.2425-bis del Codice civile.

Per quanto riguarda il Conto economico in forma abbreviata possono essere raggruppate le seguenti voci dell’art.2425 del Codice civile (ovvero l’articolo che disciplina il contenuto del Conto economico ordinario):

  • A2 (variazione delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti) e A3 (variazioni dei lavori in corso su ordinazione);
  • B9.c (trattamento di fine rapporto), B9.d (trattamento di quiescenza e simili) e B9.e (altri costi);
  • B10.a (ammortamento delle immobilizzazioni immateriali), B10.b (ammortamento delle immobilizzazioni materiali), B10.c (altre svalutazioni delle immobilizzazioni);
  • C16.b (proventi e oneri da titoli iscritti nelle immobilizzazioni diversi dalle partecipazioni) e C16.c (proventi e oneri da titoli iscritti nell’attivo circolante diversi dalle partecipazioni);
  • D18.a (rivalutazioni di partecipazioni), D18.b (rivalutazioni di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni), D18.c (rivalutazioni di titoli iscritti nell’attivo circolante che non costituiscono partecipazioni);
  • D19.a (svalutazioni di partecipazioni), D19.b (svalutazioni di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni), D19.c (svalutazioni di titoli iscritti nell’attivo circolante che non costituiscono partecipazioni).


Inoltre, nel Conto economico del bilancio in forma abbreviata:

  • nella voce E20 (proventi straordinari) non è richiesta la separata indicazione delle plusvalenze da alienazione;
  • nella voce E21 (oneri straordinari) non è richiesta la separata indicazione delle minusvalenze da alienazione.

Pertanto lo schema di Conto economico abbreviato sarà il seguente:


A) VALORE DELLA PRODUZIONE
1) ricavi delle vendite e delle prestazioni;
2), 3) variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti; variazioni dei lavori in corso su ordinazione;
4) incrementi di immobilizzazioni per lavori interni;
5) altri ricavi e proventi (con separata indicazione dei contributi in conto esercizio).
TOTALE VALORE DELLA PRODUZIONE

B) COSTI DELLA PRODUZIONE
6) materie prime, sussidiarie, di consumo, merci;
7) per servizi;
8) per godimento beni di terzi;
9) per personale:
a) salari e stipendi;
b) oneri sociali;
c), d), e) trattamento di fine rapporto, trattamento di quiescenza e simili, altri costi
10) ammortamenti e svalutazioni:
a), b), c) ammortamento delle immobilizzazioni immateriali, ammortamento delle immobilizzazioni materiali, altre svalutazioni delle immobilizzazioni
d) svalutazioni dei crediti compresi nell’attivo circolante e nelle disponibilità liquide;
11) variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo o merci;
12) accantonamento per rischi;
13) altri accantonamenti;
14) oneri diversi di gestione.
TOTALE COSTO DELLA PRODUZIONE

DIFFERENZA TRA VALORE DELLA PRODUZIONE E COSTI DELLA PRODUZIONE (A - B).

C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI
15) proventi da partecipazioni (con separata indicazione di quelli di imprese controllate e collegate);
16) altri proventi finanziari:
a) da crediti iscritti nelle immobilizzazioni (con separata indicazione di quelli da controllate e collegate e da controllanti);
b), c) da titoli iscritti nelle immobilizzazioni diversi dalle partecipazioni, da titoli iscritti nell’attivo circolante diversi dalle partecipazioni;
d) proventi diversi (con separata indicazione di quelli da controllate, collegate e da controllanti);
17) interessi e oneri finanziari (con separata indicazione di quelli verso controllate, collegate e controllanti);
17-bis) utili e perdite su cambi.
TOTALE PROVENTI E ONERI FINANZIARI

D) RETTIFICHE DI VALORE DELLE ATTIVITA’ FINANZIARIE
18) rivalutazioni:
a), b), c) di partecipazioni, di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni, di titoli iscritti nell’attivo circolante che non costituiscono partecipazioni;
19) svalutazioni:
a), b), c) di partecipazioni, di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni, di titoli iscritti nell’attivo circolante che non costituiscono partecipazioni;
TOTALE RETTIFICHE DI VALORE DELLE ATTIVITA’ FINANZIARIE

E) PROVENTI E ONERI STRAORDINARI
20) proventi;
21) oneri.
TOTALE PROVENTI E ONERI STRAORDINARI

RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE
22) imposte sul reddito d’esercizio correnti, differite, anticipate;
23) utile o perdita d’esercizio

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net