I DOCUMENTI DEL C/C

I DOCUMENTI CHE COMPROVANO LE OPERAZIONI BANCARIE

Aggiornato al 31.03.2010

I documenti tipici del c/c sono:


Esistono altri documenti che sono emessi dalla banca in relazione al c/c e sono l’estratto conto e la staffa.

Banca e cliente stipulano un contratto di c/c attraverso l’adesione del cliente ad un contratto tipo uniforme, cioè un contratto predisposto dalla banca contenente le condizioni generali applicabili al rapporto e quelle particolari eventualmente concordate tra le parti.

Tutte le operazioni compiute dal correntista devono essere documentate.

In caso di versamento di denaro o assegni da parte del correntista la banca rilascia una ricevuta comprovante l’operazione eseguita e il suo importo direttamente al cliente nel momento in cui l’operazione è eseguita.

Tutti i versamenti che derivano da altre operazioni, come bonifici, giroconti, netto ricavo di effetti, ecc… sono comprovati dall’invio di una lettera di accreditamento da parte della banca.

I prelevamenti effettuati con emissione di assegni bancari risultano dalle matrici degli assegni, cioè da quei talloncini che rimangono attaccati al libretto degli assegni e sui quali è stampato il numero del documento emesso. Sulla matrice è bene che il correntista indichi i dati relativi all’operazione effettuata (data, importo, beneficiario, causale).

I prelevamenti effettuati tramite sportelli bancomat risultano allo scontrino rilasciato.

Tutti gli altri prelevamenti risulteranno da una lettera di addebitamento inviata dalla banca al correntista.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net