COSTI DEI SERVIZI BANCARI

QUALI DEI COSTI, SOSTENUTI DALLE IMPRESE NEI CONFRONTI DELLE BANCHE, VANNO CONSIDERATI COSTI PER SERVIZI

Aggiornato al 28.09.2015

Nel Conto Economico, tra i costi per servizi (voce B.7), vanno indicati anche i costi per servizi prestati dalle banche e dalle imprese finanziarie.


Riportiamo, di seguito, un elenco dei principali costi bancari che possono essere compresi in tale voce:

  • costi per il noleggio di cassette di sicurezza;
  • costi per servizi di pagamento delle utenze;
  • costi per la custodia di titoli;
  • commissioni per fideuissioni a condizione che non siano finalizzate all’ottenimento di finanziamenti;
  • spese e commissioni di factoring che non hanno natura di oneri finanziari;
  • spese per valutazioni di immobili per la concessione di mutui;
  • spese di istruttoria di mutui e finanziamenti;
  • spese per bonifici;
  • spese per emissione Ri.ba;
  • costo carnet assegni;
  • spese di tenuta conto;
  • spese per invio estratto conto;
  • costi per carte di credito;
  • costi tessere bancomat;
  • commissioni di addebito pedaggi autostradali tramite viacard.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net