RISERVA VOLONTARIA E AUMENTI DEL CAPITALE SOCIALE

COME L’AUMENTO DEL CAPITALE SOCIALE DI UNA SOCIETÀ DI PERSONE INCIDE SULL’ENTITÀ DELLA RISERVA VOLONTARIA

Aggiornato al 13.10.2011

Nelle società di persone non vi è obbligo di costituire una riserva di utili.

Tuttavia, spesso, al momento in cui si procede al riparto degli utili, i soci decidono di accantonare parte di essi ad una riserva volontaria che permette all’impresa di autofinanziarsi e di far fronte ad eventuali perdite future.


In caso di aumento del capitale sociale con conferimenti da parte dei vecchi soci si possono verificare due situazioni diverse:

  • le quote di partecipazione al capitale dei soci non variano;
  • le quote di partecipazione al capitale dei soci vengono a variare in seguito all’aumento del capitale sociale.


Esempio 1:
la società Rossi & C. snc è così costituita:

  • socio Rossi- capitale sottoscritto e versato 100.000 euro;
  • socio Bianchi - capitale sottoscritto e versato 80.000 euro;
  • socio Verdi – capitale sottoscritto e versato 20.000 euro.

I soci deliberano un aumento del capitale sociale di 100.000 euro così ripartito:

  • socio Rossi- sottoscritti ulteriori 50.000 euro;
  • socio Bianchi - sottoscritti ulteriori 40.000 euro;
  • socio Verdi – capitale sottoscritto e versato 10.000 euro.

Le quote di partecipazione al capitale dei soci non variano. Infatti avremo


Quote di partecipazione al capitale

In questo caso i soci si limiteranno a sottoscrivere e versare le quote di capitale sociale.



Esempio 2:
torniamo all’esempio precedente e supponiamo che i soci deliberano un aumento del capitale sociale di 100.000 euro così ripartito:

  • socio Rossi- sottoscritti ulteriori 80.000 euro;
  • socio Bianchi - sottoscritti ulteriori 10.000 euro;
  • socio Verdi – capitale sottoscritto e versato 10.000 euro.

Le quote di partecipazione al capitale dei soci dopo l’aumento del capitale sociale saranno:


Quote di partecipazione al capitale

Le quote possedute dal socio Rossi e dal Socio Bianchi sono variate, mentre rimangono inalterate le quote possedute dal socio Verdi.

Supponiamo che la società, prima dell’aumento del capitale sociale, avesse una riserva volontaria.

Sui nuovi conferimenti fatti dai vecchi soci verrà richiesta una quota da destinare alla riserva volontaria. Vediamo come.


Esempio:
torniamo all’esempio precedente e ipotizziamo che la riserva volontaria della Rossi & C. snc, prima dell’aumento del capitale sociale ammonta a 50.000 euro.

L’aumento della riserva volontaria va determinato con la seguente proporzione:


Aumento della riserva volontaria

x = (300.000 x 50.000)/ 200.000 = 75.000.


Quindi la situazione sarà la seguente:


Quote di partecipazione al capitale

Gli apporti a riserva volontaria dei singoli soci saranno:

Rossi: riserva 20.000
Bianchi: riserva 2.500
Verdi: riserva 2.500


I conferimenti effettuati dai soci saranno:

Rossi: capitale 80.000 + riserva 20.000 = 100.000
Bianchi: capitale 10.000 + riserva 2.500 = 12.500
Verdi: capitale 10.000 + riserva 2.500 = 12.500


La scrittura in partita doppia relativa all’aumento del capitale sociale e della riserva sarà:


Scrittura per l'aumento del capitale sociale

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net