ESEMPIO DI CALCOLO DELLO SCONTO DI UN PAGHERO' DIRETTO

COME VIENE CALCOLATO IL NETTO RICAVO EROGATO DALLA BANCA

Aggiornato al 03.10.2008

Nelle sovvenzioni cambiarie, l’importo versato dalla banca al cliente è dato dal valore nominale del pagherò diretto, che rappresenta l’ importo nominale del prestito, al netto di interessi, commissioni e bollo della cambiale. L’importo così determinato rappresenta il netto ricavo.

Vediamo come si procede al suo calcolo attraverso un esempio.

Esempio:
l’impresa Alfa Snc ottiene dalla sua banca una sovvenzione cambiaria in data 25/02 mediante sconto di pagherò diretto di 30.000 euro scadente il 25/06.
La banca effettua lo sconto al tasso del 4% conteggiando 8 giorni banca. La commissione d’incasso ammonta a 5 euro.


Ecco come si calcola il netto ricavo:
Importo nominale del pagherò: 30.000
Sconto (30.000 x 4 x 129)/ 36.000 = 430
Commissione d’incasso 5
Netto ricavo: 30.000 - 430 - 5 = 29.565

I giorni per il calcolo dello sconto sono stati conteggiati includendo sia il giorno dell’operazione che quello della scadenza ed aggiungendo gli 8 giorni banca.

Ecco come:
Febbraio – dal 25 compreso al 28 = 4
Marzo = 31
Aprile = 30
Maggio = 31
Giugno – dall’1 al 25 compreso = 25
Giorni banca = 8
Totale giorni = 129

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net