VENTILAZIONE CORRISPETTIVI

COME SI LIQUIDA L'IVA

Aggiornato al 05.09.2016

I soggetti che applicano la ventilazione dei corrispettivi effettuano il calcolo della liquidazione IVA con regole particolari.

Ecco come procedere:

  • si calcolano i corrispettivi lordi del periodo, mese o trimestre a seconda della periodicità con la quale viene liquidata l’IVA;
  • si calcola il totale degli acquisti destinati alla rivendita effettuati dall’inizio dell’anno (non soltanto quelli del mese o del trimestre al quale la liquidazione si riferisce);
  • si suddivide il totale degli acquisti calcolato in base alle relative aliquote IVA;
  • si ripartono i corrispettivi lordi del periodo in proporzione alle aliquote IVA relative agli acquisti;
  • si scorpora l’IVA sui corrispettivi lordi ripartiti tra le varie aliquote.

Esempio:
L’imprenditore ha effettuato, nel corso dell’anno, i seguenti acquisti di beni destinati alla rivendita:

  • 20.000 aliquota 4%
  • 50.000 aliquota 10%
  • 30.000 aliquota 22%

I corrispettivi del periodo comprensivi di IVA ammontano a 200.000 euro.

Ecco come procedere:


Ventilazione dei corrispettivi

Scorporo dell’IVA sulle vendite:
(40.000 x 100) / 104 = 38.462 Imponibile – IVA 1.538
(100.000 x 100) / 110 = 90.909 Imponibile – IVA 9.091
(60.000 x 100) / 122 = 49.180 Imponibile – IVA 10.820
TOTALE IVA SU VENDITE: 1.538 + 9.091 + 10.820 = 21.449

Scorporo dell’IVA sugli acquisti:
(20.000 x 100) / 104 = 19.231 Imponibile – IVA 769
(50.000 x 100) / 110 = 45.455 Imponibile – IVA 4.545
(30.000 x 100) / 122 = 24.590 Imponibile – IVA 5.410
TOTALE IVA SU ACQUISTI: 769 + 4.545 + 5.410 = 10.724

Liquidazione IVA:


Liquidazione IVA

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net