www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 

 
 
   

 

Gli altri approfondimenti:


 

I nostri banner


 

Approfondimenti

 
   
  Interessi moratori - quando sono dovuti gli interessi moratori per ritardato pagamento di transazioni commerciali

 

 

 
 
 
Approfondimento del 06.05.2013

 

 

 

Gli interessi moratori sono interessi dovuti dal debitore in caso egli effettui il pagamento, di somme dovute nell’ambito di operazioni commerciali, con ritardo rispetto alla scadenza convenuta.

L’applicazione degli interessi moratori è disciplinata dal D.Lgs. 231/2002.

La norma prevede che:

  • gli interessi moratori si applicano in caso di pagamento tardivo;

  • il pagamento tardivo deve riguardare un debito sorto nell’ambito di operazioni commerciali;

  • le operazioni commerciali devono avere per oggetto esclusivo o prevalente la consegna di beni o la prestazione di servizi a titolo oneroso;

  • in queste ipotesi l’applicazione degli interessi moratori è automatica.

 

Sono, invece, esclusi dall’applicazione della norma in esame:

  • i pagamenti di debiti oggetto di procedure concorsuali;

  • gli interessi di ammontare inferiore a 5 euro;

  • i pagamenti a titolo di risarcimento dei danni inclusi quelli effettuati dalle assicurazioni. 

 

 

Gli interessi moratori si applicano nel caso di contratti stipulati tra:

  • imprese;

  • imprese e professionisti;

  • imprese e pubbliche amministrazioni;

  • professionisti e pubbliche amministrazioni.

 

Gli interessi moratori non si applicano in caso di contratti conclusi con privati.

Gli interessi moratori non si applicano nel caso in cui il debitore sia in grado di dimostrare che l’inadempimento è dovuto a cause a lui non imputabili.

 

Gli interessi di mora decorrono, in caso di mancato pagamento del corrispettivo, dal momento della scadenza dell’operazione commerciale. A tal fine occorre sottolineare che essi decorrono automaticamente, senza che vi sia la necessità di una formale “messa in mora” del debitore. 

Per “messa in mora” si intende una procedura con la quale si invita ufficialmente la controparte ad effettuare l’adempimento dovuto.

 
   

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Calcolo interessi moratori

Interessi e IVA

Interessi di mora e IRES

Interessi di mora: scritture contabili

Interessi su crediti


   

Visualizza gli altri approfondimenti 

 
 
 

 
 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681