GENERAZIONE DELLE IDEE DI NUOVI PRODOTTI

IL PERCORSO PER GENERARE IDEE DI NUOVI PRODOTTI IN AZIENDA

di Alessandro Garro
Aggiornato al 23.11.2012

Il percorso di generazione di nuove idee valide si ispira principalmente alla realtà di ciò che sta avvenendo sul mercato, analizzato in modo approfondito e finalizzato.

Si tratta del momento più importante del processo: scartare le idee non abbastanza valide è relativamente facile, mentre lo è molto meno produrre un buon numero di idee realistiche e realizzabili.

Nei processi di generazione di idee, la norma è “quantità per qualità”. Se si cerca di produrre subito buone idee, è quasi certo che il processo creativo si blocca immediatamente. O produce idee che sono banali e ben poco innovative.

La regola di esperienza, comprovata infinite volte e formalizzata anche in tecniche classiche per attivare la creatività come il “brainstorming”, prescrive invece di ispirarsi a ciò che sta avvenendo per produrre ipotesi e speculazioni anche apparentemente lontane da quanto immediatamente realizzabile, basta che esse siano molto numerose: nel numero è probabile che si trovi qualche intuizione valida, applicabile, e non banale.

In altri termini, se mediamente anche una sola idea su dieci si rivela valida, partendo da 20 idee ci sono buone probabilità di trovarne due buone, mentre se ci si limita a due/tre idee innovative, le probabilità di successo sono estremamente scarse.

Durante il processo creativo è importante ricordare che la ricerca di idee innovative non deve puntare necessariamente a prodotti completamente nuovi, anzi questa è l’eccezione più che la norma: una variante di servizio, una personalizzazione per un tipo particolare di cliente, una idea promozionale o pubblicitaria, un miglioramento del packaging, etc., rappresentano idee innovative che possono dare un contributo significativo al successo.


Fonte di ispirazione per idee innovative possono essere:

  • Recenti successi rilevanti.
  • Recenti insuccessi rilevanti.
  • Eventi esterni in corso.
  • Cambiamenti nella clientela.

Si compileranno una serie di tabelle elencando nella prima colonna gli eventi significativi, nella seconda le opportunità di business che ogni evento può far venire in mente, e nella terza le idee di nuovi prodotti/mercati (o varianti degli attuali) che consentirebbero di sfruttare le opportunità rilevate.


SUCCESSI

  • Quali prodotti hanno avuto recentemente un successo rilevante?
  • Quali tecnologie hanno avuto di recente uno sviluppo rilevante?
  • Quali segmenti di mercato/di clientela hanno avuto recentemente una sensibile crescita? Quali successi hanno avuto recentemente i vostri fornitori?
  • Quali successi hanno avuto recentemente i vostri clienti?
  • Quali successi hanno avuto recentemente i vostri concorrenti?
  • Quali nuovi clienti abbiamo acquisito di recente?
  • Chi ha mostrato interesse per i nostri prodotti/servizi?

TABELLA 1: successi


Successi


INSUCCESSI

  • Quali prodotti hanno avuto recentemente un insuccesso?
  • Quali tecnologie non sono decollate?
  • Quali segmenti di mercato/di clientela hanno avuto recentemente una sensibile diminuzione?
  • Quali insuccessi hanno avuto recentemente i nostri fornitori?
  • Quali insuccessi hanno avuto recentemente i nostri clienti?
  • Quali insuccessi hanno avuto recentemente i nostri concorrenti?
  • Quali nuovi clienti abbiamo perso di recente?
  • Chi ha perso interesse per i nostri prodotti/servizi?

TABELLA 2: insuccessi


Insuccesi


EVENTI ESTERNI

  • Quali eventi esterni rilevanti sono acceduti di recente?
  • Quali cambiamenti strutturali stanno avvenendo nel nostro mercato?
  • Quali cambiamenti stanno avvenendo tra i nostri clienti?
  • Quali cambiamenti stanno avvenendo tra i nostri concorrenti?
  • Quali cambiamenti stanno avvenendo nell’ambito sociale e legislativo?
  • Quali parti del mercato stanno crescendo più velocemente?
  • Quali settori ad alta crescita sono dominati da poche aziende?
  • Quali nuove tecnologie/nuovi prodotti sono stati annunciati nel nostro settore?

TABELLA 3: eventi esterni


Eventi esterni


CLIENTELA

  • Come sta cambiando la composizione della nostra clientela?
  • Come cambierà nei prossimi anni la distribuzione del reddito/del budget spendibile?
  • Come cambieranno nei prossimi anni le abitudini di consumo/di utilizzo dei nostri clienti (o dei clienti dei nostri clienti)?
  • Quali nuove esigenze hanno manifestato di recente i nostri clienti?
  • Quali cambiamenti stanno avvenendo nel modo in cui i nostri prodotti/servizi sono percepiti?
  • Come cambierà nei prossimi anni il mix dei nostri clienti?

TABELLA 4: clientela


Clientela

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
I nostri ebook


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net