NUOVO SCHEMA DI CONTO ECONOMICO 2016

LO SCHEMA DEL CONTO ECONOMICO DA APPLICARSI DAL 2016 IN SEGUITO ALLE NOVITÀ INTRODOTTE DAL D.LGS.139/2015

Aggiornato al 28.09.2015

Riportiamo di seguito lo schema di Conto Economico che dovrà essere applicato a partire dal 2016 in seguito alle novità introdotte dal Decreto legislativo 139 del 18/08/2015 in materia di bilancio d’esercizio. Abbiamo evidenziato in rosso le novità rispetto alla versione precedente.

Il Conto Economico deve essere redatto in conformità al seguente schema.

A) VALORE DELLA PRODUZIONE:

1) ricavi delle vendite e delle prestazioni

2) variazioni delle rimanenze di prodotti in corso di lavorazione, semilavorati e finiti

3) variazione dei lavori in corso su ordinazione

4) incrementi di immobilizzazioni per lavori interi

5) altri ricavi e proventi (con separata indicazione dei contributi in conto esercizio)

TOTALE VALORE DELLA PRODUZIONE (A)

B) COSTI DI PRODUZIONE:

6) per materie prime, sussidiarie, di consumo, merci

7) per servizi

8) per godimento di beni di terzi

9) per personale:

a) salari e stipendi

b) oneri sociali

c) trattamento di fine rapporto

d) trattamento di quiescenza e simili

e) altri costi

10) ammortamento e svalutazioni:

a) ammortamento delle immobilizzazioni immateriali

b) ammortamento delle immobilizzazioni materiali

c) altre svalutazioni delle immobilizzazioni

d) svalutazioni dei crediti compresi nell’attivo circolante e nelle disponibilità liquide

11) variazioni delle rimanenze di materie prime, sussidiarie, di consumo o merci

12) accantonamento per rischi

13) altri accantonamenti

14) oneri diversi di gestione

TOTALE COSTI DI PRODUZIONE (B)

DIFFERENZA TRA VALORE DELLA PRODUZIONE E COSTI DI PRODUZIONE (A - B)

C) PROVENTI E ONERI FINANZIARI:

15) proventi da partecipazioni (con separata indicazione di quelli da imprese controllate e collegate e di quelli relativi a controllanti e ad imprese sottoposte al controllo di queste ultime)

16) altri proventi finanziari:

a) da crediti iscritti nelle immobilizzazioni (con separata indicazione di quelli da imprese controllate, collegate e controllanti e da imprese sottoposte al controllo di queste ultime )

b) da titoli iscritti nelle immobilizzazioni diversi dalle partecipazioni

c) da titoli iscritti nell’attivo circolante diversi dalle partecipazioni

d) proventi diversi (con separata indicazione di quelli da imprese controllate, collegate e controllanti e da imprese sottoposte al controllo di queste ultime )

17) interessi e oneri finanziari (con separata indicazione di quelli verso imprese controllate, collegate e controllanti)

17-bis) utili e perdite su cambi

TOTALE PROVENTI E ONERI FINANZIARI (C)

D) RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA’ E PASSIVITA’ FINANZIARIE:

18) rivalutazioni:

a) di partecipazioni

b) di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni

c) di titoli iscritti nell’attivo circolante che non costituiscono partecipazioni

d) di strumenti finanziari derivati

19) svalutazioni:

a) di partecipazioni

b) di immobilizzazioni finanziarie che non costituiscono partecipazioni

c) di titoli iscritti nell’attivo circolante che non costituiscono partecipazioni

d) di strumenti finanziari derivati

TOTALE RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA’ FINANZIARIE (D)

[E) SOPPRESSO]

RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE (A-B +/-C +/-D)

22) imposte sul reddito d’esercizio correnti, differite e anticipate

Utile (perdita) dell’esercizio

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net