PAGAMENTO DELL'ASSICURAZIONE INAIL

LE SCRITTURE DEL DATORE DI LAVORO

Aggiornato al 16.05.2009

L’azienda che ha dei lavoratori alle sue dipendenze, è tenuta al versamento del premio INAIL: l’assicurazione contro gli infortuni e le malattie professionali. Tale premio è totalmente a carico della ditta.

Il premio viene pagato anticipatamente entro il 16 febbraio di ogni anni. Il premio da versare viene determinato sulla base delle retribuzioni previste.

Esempio:
L’impresa calcola sulla base delle retribuzioni previste, al 16 febbraio dell’anno x, l’importo di 1.000 euro come premio INAIL da versare.

La scrittura da redigere in partita doppia è la seguente:


Pagamento premio INAIL

Il conto INAIL c/premi anticipati rappresenta un credito vantato dall’impresa nei confronti dell’INAIL.

Al termine dell’anno, l’impresa effettua il conguaglio, cioè determina i contributi INAIL effettivamente dovuti sulla base delle retribuzioni realmente corrisposte ai dipendenti.

Dal conguaglio possono risultare due situazioni differenti:

  1. l’impresa ha versato anticipatamente un premio inferiore rispetto a quello effettivamente dovuto. La differenza andrà versata entro il 16 febbraio dell’anno x+1 insieme al premio anticipato dovuto per tale esercizio.

    Esempio:
    dal conguaglio risulta che l’impresa avrebbe dovuto versare un premio INAIL di 1.200 euro per l’anno
    x, anziché di 1.000 euro.

    La scrittura da redigere, al 31/12 dell’anno x, sarà la seguente:


    Conguaglio INAIL

    In questo modo si rileva il costo per contributi INAIL a carico dell’azienda, si chiude il conto INAIL c/premi anticipati e si rileva il debito residuo nei confronti dell’INAIL con il conto INAIL c/premi da liquidare.

    Entro il 16 febbraio dell’anno x+1 si versa il saldo ancora dovuto (200 euro) e si paga il premio anticipato calcolato sulle retribuzioni previste (ipotizziamo esso ammonti a 1.100).

    La scrittura da redigere sarà la seguente:


    Pagamento premio INAIL

  2. l’impresa ha versato anticipatamente un premio superiore rispetto a quello effettivamente dovuto. La differenza potrà essere portata in diminuzione di quanto dovuto entro il 16 febbraio dell’anno x+1 sul premio anticipato da versare.

    Esempio:
    dal conguaglio risulta che l’impresa avrebbe dovuto versare un premio INAIL di 800 euro per l’anno
    x, anziché di 1.000 euro.

    La scrittura da redigere, al 31/12 dell’anno x, sarà la seguente:


    Conguaglio INAIL

    In questo modo si rileva il costo per contributi INAIL a carico dell’azienda e si chiude solo parzialmente il conto INAIL c/premi anticipati.

    Entro il 16 febbraio dell’anno x+1 si paga il premio anticipato calcolato sulle retribuzioni previste (ipotizziamo esso ammonti a 1.100) dal quale è possibile detrarre il credito vantato nei confronti dell’INAIL (pari a 200 euro).

    La scrittura sarà la seguente:


    Versamento premio INAIL

    Per effetto del credito già presente nel conto INAIL c/premi anticipati (di 200) il conto presenta, dopo tale scrittura, un saldo dare di 1.100 euro.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net