INDICE DI LIQUIDITA' PRIMARIA E MARGINE DI TESORERIA

I RAPPORTI ESISTENTI TRA QUESTE DUE GRANDEZZE

Aggiornato al 30.07.2008

INDICE DI LIQUIDITA’ PRIMARIA

Tra gli indici utilizzati nell’analisi della liquidità aziendale abbiamo l’ indice di liquidità primaria, detto anche indice secco di liquidità o quick ratio o acid test ratio.

L’ indice di liquidità primaria è un rapporto che vede al numeratore la somma tra liquidità immediate e differite e a denominatore le passività correnti.


Indice di liquidità primaria = (Liquidità immediate + Liquidità differite) / Passività correnti

Questo indice esprime la capacità dell’impresa di coprire le uscite a breve termine generate dalle passività correnti con le entrate generate dalle poste maggiormente liquide delle attività correnti.


MARGINE DI TESORERIA

Il margine di tesoreria è uno dei margini di struttura usati per esaminare la situazione finanziaria e patrimoniale dell’impresa.

Il margine di tesoreria è dato dalla differenza tra liquidità immediate e differite, da una parte, e passività correnti, dall’altra.


Margine di tesoreria = Liquidità immediate + Liquidità differite – Passività correnti

Il margine di tesoreria indica di quanto le liquidità immediate e differite sono superiori rispetto alle passività correnti. Esso vuole segnalare la capacità dell’impresa di far fronte alla uscite future connesse con l’esigenza di estinguere le passività a breve, con i mezzi liquidi a disposizione e con il realizzo delle attività a breve.


RAPPORTI TRA INDICE DI LIQUIDITA’ PRIMARIA E MARGINE DI TESORERIA

Dalle formule appena viste è evidente la relazione esistente tra l’indice di liquidità primaria e il capitale circolante netto.

Si tratta, di due modi diversi, attraverso i quali analizzare la liquidità dell’impresa e valutare la sua capacità di adempiere alle obbligazioni assunte in modo rapido ed economico.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net