IMPOSTA SOSTITUTIVA PER LEZIONI PRIVATE

LA DISCIPLINA FISCALE DELLE LEZIONI PRIVATE CONTENUTA NELLA L.145/2018

Aggiornato al 01.02.2019

Di seguito riportiamo le regole relative alla flat tax insegnanti introdotta a partire dal 1° gennaio 2019.



Norma di riferimento: art.1, commI 13-16, l.145/2018.



Data di entrata in vigore: 1° gennaio 2019.



Soggetti interessati: docenti titolari di cattedre nelle scuole di ogni ordine e grado.

Non viene chiarito se la norma si applica ai soli docenti delle scuole statali o anche a quelli degli istituti paritari.

La norma sembra non potersi applicare:

  • ai docenti di scuole statali privi di cattedra, come ad esempio quelli inseriti nelle graduatorie di istituto;
  • a coloro che non svolgono attività di insegnamento nelle scuole.



Comunicazioni necessarie: i dipendenti pubblici che svolgono attività di insegnamento a titolo privato devono comunicare all’amministrazione di appartenenza l’esercizio di attività extra-professionale didattica al fine della verifica di eventuali situazioni di incompatibilità.

Rimangono ferme le disposizioni contenute nell’art.53 del DLgs 165/2001 in tema di incompatibilità e cumulo di incarichi.



Tassazione del reddito: imposta sostitutiva dell’IRPEF e delle addizionali regionali e comunicali.



Aliquota dell’imposta sostitutiva: 15%.



Versamento dell’imposta: entro il termine per il versamento dell’IRPEF.



Liquidazione, accertamento, riscossione, rimborsi, sanzioni ed interessi: valgono le stesse norme previste in materia di IRPEF.



Possibili opzioni: in alternativa all’imposta sostitutiva è possibile optare per l’applicazione dell’imposta sul reddito nei modi ordinari.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:
-


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net