BED AND BREAKFAST: ADEMPIMENTI

ADEMPIMENTI NECESSARI PER L'INIZIO DELL'ATTIVITÀ E ADEMPIMENTI SUCCESSIVI

Aggiornato al 01.02.2019

Riportiamo, di seguito gli adempimenti ai quali sono tenuti i titolari di bed and breakfast sia al momento dell’apertura dell’attività che successivamente.

Ricordiamo che tali adempimenti sono fissati dalle leggi regionali che regolano la materia (l’elenco di tali leggi è presente nell’approfondimento Bed and breakfast: requisiti) e, di conseguenza, possono essere diversi da regione a regione.


INIZIO DELL’ATTIVITA’

Chi intende avviare un’attività di bed and breakfast deve presentare la SCIA (Segnalazione Certificata di Inizio Attività) presso lo sportello competente del Comune di residenza.

Alla SCIA devono essere allegati alcuni documenti che variano a seconda delle Regioni, come la planimetria dell’appartamento destinato a B&B, il certificato di agibilità, il titolo di disponibilità dei locali, la dichiarazione di conformità dell’impianto elettrico, ecc..


Se si tratta di un’attività saltuaria, non configurando la stessa esercizio di impresa, non è necessario:

  • l’apertura della Partita IVA;
  • l’iscrizione al Registro delle Impresa;
  • l’iscrizione all’INPS;
  • l’iscrizione all’INAIL.


REQUISITI NECESSARI

Per poter aprire un bed and breakfast la struttura deve presentare i requisiti:

  • strutturali;
  • igienico-sanitari;
  • di sicurezza;

previsti dal regolamento comunale.

Inoltre, il titolare deve avere i requisiti morali previsti dalle norme di pubblica sicurezza e da quelle antimafia.


SOMMINISTRAZIONE DI BEVANDE ED ALIMENTI

Affinché il bed and breakfast possa procedere alla somministrazione di bevande ed alimenti per la prima colazione è necessaria una autodichiarazione da allegare alla SCIA.


COMUNICAZIONI DA EFFETTUARE DURANTE LO SVOLGIMENTO DELL'ATTIVITA'

Il responsabile del bed and breakfast deve registrare le presenze e comunicarle alla locale autorità di pubblica sicurezza entro 24 ore utilizzando il programma informatico fornito dalla Questura.

Il movimento degli ospiti deve essere comunicato periodicamente all’ ISTAT mediante compilazione del modello ISTAT C59. In alcune regioni è previsto l’invio telematico di tale modello.

I prezzi praticati dalla struttura devono essere comunicati all’ente indicato dalla Regione per finalità di informazione turistica e devono essere esposti all’interno della struttura.


ALTRI ADEMPIMENTI

Alcune regioni prevedono l’obbligo di stipulare una polizza responsabilità civile che copra i danni eventuali verificatisi a discapito degli ospiti. Là dove prevista, la copia della polizza deve essere allegata alla SCIA.

In caso di possesso di televisori ed apparecchi radio in locali che permettono la visione anche ai clienti (camere degli ospiti, locali comuni, ecc..), il titolare del B&B è tenuto al pagamento del canone speciale Rai. La regola vale sia per i bed and brekfast titolari di partita IVA che per quelli che, svolgendo un’attività occasionale, non sono titolari di partita IVA.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net