www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 

 
   

 

Gli altri approfondimenti:


I nostri banner

Approfondimenti

 

 

 

 

Prestazioni alberghiere e spese per somministrazione di bevande e alimenti - le regole in materia di IVA e di redditi

 

 

 

 

 

Aggiornato al 20.03.2017

 

IVA.

Per quanto riguarda l’IVA relativa a prestazioni alberghiere e alle spese per somministrazione di bevande ed alimenti, a partire dal 1° settembre 2008, essa è detraibile. Affinché possa essere esercitato il diritto alla detrazione è necessario il possesso della fattura.

 

Le disposizioni precedenti prevedevano che l’IVA relativa alle prestazioni alberghiere e alla somministrazione di bevande ed alimenti fosse indetraibile.

La regola generale ammetteva delle eccezioni (ad esempio nel caso di prestazioni alberghiere e somministrazioni effettuate nei confronti dei datori di lavoro nei locali dell’impresa o in locali adibiti a mensa scolastica, aziendale o interaziendale).

 

 

Imposte sui redditi.

Per quanto riguarda le imposte sui redditi, il costo per prestazioni alberghiere e somministrazione di alimenti e bevande è deducibile nella misura del 75%

 

 

Imposte sui redditi. Lavoro autonomo

Nella determinazione del reddito di lavoro autonomo, le spese relative a prestazioni alberghiere e a somministrazione di alimenti e bevande sono deducibili nella misura del 75% e, in ogni caso, per un importo complessivamente non superiore al 2% dell’ammontare dei compensi percepiti nel periodo d’imposta.

 

Le disposizioni precedenti prevedevano la deduzione di tali spese nella misura del 100%, per un importo complessivamente non superiore al 2% dell’ammontare dei compensi percepiti nel periodo d’imposta.

 

A decorrere dal periodo d'imposta in corso al 31 dicembre 2015, le prestazioni alberghiere e le somministrazioni di alimenti e bevande acquistate direttamente dal committente non costituiscono compensi in natura per il professionista.

 

 

Imposte sui redditi. Imprese 

Per ciò che concerne la determinazione del reddito d’impresa, le spese relative a prestazioni alberghiere e a somministrazione di alimenti e bevande sono deducibili nella misura del 75%. La regola riguarda le spese diverse da quelle relative a vitto e alloggio per le trasferte dei dipendenti.

 

 

Ricapitoliamo in una tabella l'evoluzione della normativa in materia di IVA e di redditi per ciò che concerne le prestazioni alberghiere e la somministrazione di bevande ed alimenti.

 

 

Lavoratori autonomi

Imprese

 

IVA

Redditi

IVA

Redditi

Dall’01/01/2008 all’01/09/2008

 

Indetraibile

Deducibile al 100% per un importo non superiore al 2% dei compensi percepiti nel periodo d’imposta

Indetraibile

Deducibile al 100%

Dall’01/09/2008 al 31/12/2008

 

Detraibile

Deducibile al 100% per un importo non superiore al 2% dei compensi percepiti nel periodo d’imposta

Detraibile

Deducibile al 100%

Dall’01/01/2009 in poi

 

Detraibile

Deducibile al 75% per un importo non superiore al 2% dei compensi percepiti nel periodo d’imposta

Detraibile

Deducibile al 75%

 

 

 

   

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Spese di rappresentanza - requisiti di inerenza e congruità

Buoni pasto normativa fiscale


 
 

Visualizza gli altri approfondimenti   

 
   
 
 

 
 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681