REGIME IVA AGRICOLTURA

COME SI APPLICA L'IVA NEL SETTORE AGRICOLO

Aggiornato al 13.12.2019

I produttori agricoli possono applicare, a seconda dei casi, tre differenti regimi IVA:



PRODUTTORI AGRICOLI

Per prima cosa cerchiamo di comprendere chi sono i produttori agricoli.


L'art.34 del DPR 633/72 definisce produttori agricoli:

  • i soggetti che esercitano le attività di cui all’articolo 2135 del Codice civile, ovvero coltivazione del fondo, selvicoltura, allevamento di animali e attività connesse.

    Questi soggetti sono considerati produttori agricoli a prescindere della forma giuridica adottata (impresa individuale o società).

    Inoltre, coloro che esercitano tali attività, sono sempre considerati produttori agricoli qualunque sia il loro volume di affari;

  • i soggetti che esercitano attività di pesca in acque dolci, di piscicoltura, di mitilicoltura, di ostricoltura, di coltura di altri molluschi e crostacei e di allevamento di rane, anche in questo caso indipendentemente dalla forma giuridica adottata e dal volume d'affari;
  • gli organismi agricoli di intervento che operano in applicazione di regolamenti dell'Unione Europea concernenti l'organizzazione comune dei mercati, come ad esempio l'AGEA (AGenzia per le Erogazioni inAgricoltura);
  • le cooperative e i loro consorzi che impiegano prevalentemente prodotti dei soci;
  • le associazioni e le loro unioni, costituite e riconosciute dalla legislazione vigente, che effettuano cessioni di beni prodotti prevalentemente dai soci, associati o partecipanti, nello stato originario o previa manipolazione o trasformazione;
  • gli enti che provvedono per legge alla vendita collettiva per conto dei produttori anche previa manipolazione o trasformazione.

Vediamo, ora, in cosa si differenziano i tre regimi detti in precedenza.


REGIME SPECIALE

Il regime speciale è il regime naturale del settore agricolo.

Nel caso il cui venga impiegato tale regime, il produttore agricolo calcola:

  • l'IVA sulle vendite nei modi consueti;
  • l'IVA sugli acquisti applicando una percentuale di compensanzione sulle cessioni effettuate.

Quindi determina l'IVA da versare come differenza tra l'IVA sulle vendite e l'IVA sugli acquisti.


REGIME DI ESONERO

Nel regime di esonero l'IVA sulle vendite è determinata applicando le percentuali di compensazione e sono previste una serie di semplificazioni negli adempimenti contabili.


REGIME ORDINARIO

Il regime ordinario è un regime opzionale. Il produttore agricolo che decide di adottarlo applica l'IVA nei modi normali ed è soggetto agli adempimenti contabili tipici di tutti i soggetti passivi IVA.

 
Gli altri approfondimenti sull’argomento:


EconomiAziendale.net

LezioniDiMatematica.net

DirittoEconomia.net

StoriaFacile.net

SchedeDiGeografia.net

LeMieScienze.net