www.MarchegianiOnLine.net   
 
Iscriviti alla nostra newsletter gratuita  
 
 
 
 Home page  -   Scrivici  -   Collabora  -    Chi sono
 
 

 
   

 

Gli altri approfondimenti:


I nostri banner

Approfondimenti

 
   
  Il contratto estimatorio - la disciplina contenuta nel Codice civile

 

 

 
 
 
Approfondimento del 23.02.2012

 

La nozione contratto estimatorio  è contenuta nell’art. 1556 del Codice civile.

 

Tale articolo prevede che “con il contratto estimatorio una parte consegna una o più cose mobili all’altra e questa si obbliga a pagare il prezzo, salvo che restituisca le cose nel termine stabilito.”

 

Il contratto estimatorio viene stipulato tra due parti:

  • il tradente che consegna una o più cose mobili;

  • il ricevente che riceve le cose.

 

Oggetto del contratto sono esclusivamente cose mobili.

 

Questo tipo di contratto è abbastanza diffuso nella pratica commerciale, soprattutto in alcuni settori come quello dei libri e dei giornali, quello ambulante, quello degli oggetti preziosi.

 

L’accordo tra le parti prevede che il tradente consegni i  beni al ricevente.  Le parti fissano il prezzo di tali beni e stabiliscono un termine.

Decorso tale termine:

  • se il ricevente ha venduto i beni, paga il prezzo stabilito al tradente guadagnando la differenza tra il prezzo di vendita e il prezzo stimato;

  • se il ricevente non ha venduto i beni, li restituisce in natura al tradente.

 

 

In questo modo il ricevente non si accolla il rischio derivante dalla mancata vendita dei beni.

 

Il contratto estimatorio è un contratto reale che si perfeziona con la consegna dei beni dal tradente al ricevente.

 

Al momento della consegna il ricevente ottiene la disponibilità delle cose e ne assume i rischi, ma la proprietà rimane del tradente fino a quando non è stato pagato il prezzo della cosa o il ricevente non ne abbia disposto.

 

Poiché, si è detto che i rischi sono a carico del ricevente egli non è liberato dall’obbligo di pagare il prezzo nell’ipotesi in cui la cosa perisca per causa estranea e a lui non imputabile (art.1557 codice civile).

Per il contratto estimatorio non è richiesta la forma scritta, tuttavia per evitare eventuali controversie e per dimostrare facilmente quello che è il contenuto dell'accordo è bene stipulare il contratto in forma scritta.

 
   

Gli altri approfondimenti sull'argomento:

Contratto estimatorio e IVA

Contratto estimatorio e fatturazione

Contratto estimatorio: un esempio

Contratto estimatorio -scritture in pd

Contratto estimatorio e imposte sul reddito

Contratto estimatorio - quadro di sintesi


 
   

Visualizza gli altri approfondimenti   

 
   
 
 

 
 
Vai all'elenco di tutti i nostri approfondimenti
Accedi ai nostri corsi gratuiti
Guarda cosa puoi acquistare nell'area shopping
Visualizza le nostre utilità

 

 
 

 
 

 
 www.EconomiAziendale.net
 

 
www.SchedeDiGeografia.net
 

 
www.StoriaFacile.net
 

 
www.LezioniDiMatematica.net
 

 
www.DirittoEconomia.net
 

 
www.LeMieScienze.net
 

 

 

 


Questo sito viene aggiornato senza nessuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Il materiale presente sul sito non può essere riprodotto senza esplicito consenso dell'autore

Disclaimer-Privacy

Partita IVA: 02136250681